DATI

CAPITALE: Washington
GOVERNO:
Repubblica federale
POPOLAZIONE:
321 418 820
LINGUE: Inglese, Spagnolo, francese, cinese, tagalog, vietnamita, coreano, Italiano, tedesco
ETNIE: Bianca 77%, 16% di ispanici o latinoamericani, 12,9% nera o afroamericana, il 4,6% asiatica, l’1% di origine amerindia.
AREA TOTALE: 9 371 219 kmq
CONTINENTE: America

1. Il 21° secolo ha un differente ruolo in una differente America. La fine della guerra fredda, le conseguenze dell’11 Settembre e le successive invasioni dell’Afghanistan e dell’Iraq, l’emergere (o il ri-emergere) delle altre nazioni segnerà la fine degli USA come unica superpotenza mondiale. L’autorità morale degli USA è stata determinata dal responso dell’11 Settembre, il suo primato economico è sempre più discutibile e la sua autorità diplomatica, ancora immensa, è ora uno dei leader mondiali. C’è tanto da pregare per:
a) La politica interna ha visto un cambiamento definito, come la sostituzione del Presidente Bush con il Presidente Obama. Entrambi dichiarano di essere Credenti Cristiani; ogni divisione è stata estremamente a suo modo; questo illustra la natura intrattabile e l’interminabile polarità della politica degli Stati Uniti più di qualsiasi altra cosa. Pregate che i politici e la popolazione possa superare alcune fondamentali differenze e lavorare insieme per vedere la giustizia, la correttezza e l’onestà esaltata nella nazione.
b) La percezione, del mondo, dell’America è crollata in quanto essa esercitava i suoi poteri militari ed economici unilateralmente in modi discutibili. Eppure gli USA hanno ancora un ruolo vitale, anche ordinato da Dio, da svolgere nel teatro delle nazioni – fornitore di stabilità e aiuto, sostenitore della pace, fautore della democrazia, superpotenza militare ed economica è ancora un leader mondiale in quasi ogni area che abbia importanza. Pregate che questo solenne ruolo possa essere eseguito da una piattaforma altruista a servizio per l’umanità.
2. L’enorme influenza culturale e sociale dell’America la rende la più grande forza del mondo per il bene ma anche il più grande fornitore di peccato. La generosità di aiuto e sviluppo, la difesa dei diritti umani e l’opposizione alla tirannia, le tante innovazioni delle tecnologie e dei media, i grandi livellatori di educazione, informazione e capitalismo hanno reso il mondo un posto migliore. Questi sono in contrasto con l’imperialismo culturale insensibile, l’individualismo egoista, la sfrenata avidità aziendale e l’esportazione di immoralità (proprio come la pornografia, la violenza casuale e il materialismo superficiale) che sono imposti sul mondo. L’appetito dell’America per le droghe illecite e il massiccio consumo di combustibili fossili causano guerre all’estero, fanno sostenere i regimi corrotti  e infliggere sofferenze sui popoli indigeni delle altre terre. Pregate che Dio possa formare questa nazione ad essere una forza più grande per il bene e distruggere le strutture del peccato che contaminano molto il mondo.
3. L’eredità Cristiana dell’America è innegabile e fondamentale per la sua identità. I Padri Pellegrini furono determinati per stabilire una terra in cui essi fossero liberi di esercitare la loro fede Cristiana. Su questa base si è sviluppato uno dei più grandi dinamici movimenti Cristiani della storia. Negli USA il 17.6% sono Protestanti nel mondo, e ancora il 16.8%  degli evangelici, una percentuale significativa di tutti i missionari stranieri del mondo. I valori Cristiani incubati nella società americana hanno dato forma a una moderna democrazia, diritti umani e sviluppo economico. Inoltre, la generosità, la vitalità evangelistica e l’abilità nel sognare in grande sono i maggiori fattori nell’aumento del progresso del Vangelo. Pregate che questi possano essere mantenuti.
4. Il patrimonio spirituale degli USA è stata attaccata da una diabolica alleanza di umanisti, atei, New Age e ordini omosessuali. Essi utilizzano la loro influenza nei media per disprezzare i Cristiani e smantellare tutto il possibile di Cristianità nella vita pubblica. Essi utilizzano la libertà di parola, stabilita costituzionale mentre negano lo stesso diritto dal punto di vista Cristiano. La libertà di religione sta diventando libertà dalle religioni. Il concetto di “tolleranza” è abusato al silenzio della verità e alla promozione dei valori anti-Cristiani. Pregate che i Cristiani in America – ancora una considerevole maggioranza – possano essere capaci di parlare della verità nell’amore e mantenere sia la loro eredità Cristiana che la loro libertà permessa. Mentre questa coinvolgerà tante battaglie, legali ed ideologiche, pregate che queste possano essere condotte con attitudini e condotte Cristiane.
5. La tela religiosa della vita Americana è stata ridipinta davanti ai nostri occhi. Questo accade sia nella struttura più lontana che all’interno della Chiesa.
a) L’introduzione e la crescita delle religioni nel mondo accelerano attraverso l’immigrazione. La post-modernità e la permissività incoraggiano ogni espressione di immaginabile spiritualità, salutare e non salutare. Sin dal 1990, c’è stato un pronunciato declino nell’affiliazione palese di Cristianesimo organizzato. Questa perdita non è per le altre religioni o per i nuovi movimenti religiosi tanto come un rifiuto di ogni religione organizzata – il blocco dei non religiosi è quasi raddoppiato dal 9% nel 1990 al 16.5% nel 2010. Quasi tutte le più grandi denominazioni di Protestanti sono diminuite in proporzione della popolazione totale dal 2000 al 2010.
b) I cambiamenti all’interno della stessa Cristianità hanno trasformato la terra. Mentre le maggiori denominazioni lottano per mantenere i loro numeri, i movimenti post-denominazionali prosperano. Questi sono espressi maggiormente attraverso le grandi chiese e i loro network e le chiese satellitare, e attraverso la fiorente chiesa domestica/semplice movimento della chiesa, i quali rappresentano milioni di credenti. Pregate che la Chiesa possa riconoscere questi cambiamenti e chiedere a Dio di ravvivare e rivivere, equipaggiando la Chiesa per trasmettere ancora una volta la verità e il potere del Vangelo all’intera nazione.
6. La chiesa Americana ha bisogno di una rinascita – non un’evangelizzazione di massa liscia e una teatralità associata alla parola, ma una vera rinascita con la convinzione di peccato, pentimento e l’effusione dello Spirito Santo. Più spesso che no, la facciata pubblica del Cristianesimo allontana le persone da Gesù piuttosto che attirarli al Lui. Il Vangelo è spesso poco più una filosofia di auto-aiuto. Ringraziamo Dio per i luoghi dove sta avvenendo la rinascita; pregate che la rinascita possa diffondersi. Queste sono alcune richieste di preghiera per la Chiesa del 21° secolo:
a) Il Cristianesimo Nozionale illustra un fallimento del discepolato. Se tutti i credenti americani auto- proclamati dovessero mettere in pratica la loro fede, la trasformazione nella società dovrebbe essere incredibile. Invece, la scelta della spiritualità e l’applicazione inconsistente degli insegnamenti di Gesù producono una discrepanza tra come vivono i Cristiani e cose insegna la Bibbia.
b) Il sincretismo è comune in America e ovunque. Nella versione americana, la Cristianità Biblica viene miscelata a un iper-individualismo, materialismo consumistico, relativismo morale e orgoglio nazionale, creando una pericolosa tensione di fede che giustifica l’egoismo, l’immoralità e l’insolenza. Pregate che ci possa essere l’abilità nel distinguere ciò che è scrittura da ciò che è cultura.
c) Il bisogno di una santità biblica in un tempo in cui i Cristiani mostrano una piccola differenza dai non-Cristiani per valori e stili di vita – come divorzio, morale sessuale e modi di comportamento finanziario. L’immagine sostituisce la valutazione di un carattere dotato. La successione di alti profili falliti di capi Cristiani nelle Chiese e in politica mina il Vangelo. L’effusione Spirituale in Florida ha benedetto milioni di persone, ma ha lasciato altrettante ferite, confusioni e delusioni per la mancanza di santità e discernimento da parte dei leader Cristiani. Pregate che i Cristiani possano ritrovare il senso di essere messi da parte e dopo pentirsi della carnalità e quindi cambiare il loro modo di vivere e pensare.
d) L’unità Spirituale. La Chiesa negli USA è condizionata ad accettare divisioni e scismi. Le chiese si dividono e si dividono ancora per questioni sia pesanti che insignificanti. L’omosessualità, ruoli di genere, universalismo, versioni Bibliche, doni spirituali, escatologia, teologia della prosperità, creazione/evoluzione e innumerevoli altre questioni servono a dividere i Credenti – mentre questioni riguardo l’evangelizzazione nel mondo sono messe da parte. Pregate per una seria ricerca, dopo le priorità di Dio e pregate che, attraverso l’amore e la grazia, possa essere trovata una gestione sensibile ed equilibrata in alcune aree.
e) Vita di chiesa, culto e leadership, in molte circostanze, si richiede un cambiamento rivoluzionario verso espressioni organiche di fraternità e lontano da una spiritualità vistosa. I Pastori sono spesso richiesti a funzioni come amministratori delegati (CEO) che come Pastori. Il culto e la predicazione possono diventare prestazioni piuttosto che fratellanza. Molti Cristiani disillusi optano per un’espressione di chiesa emergente o per movimenti di chiese in casa o semplicemente praticano la loro fede da soli. Pregate per lo sviluppo sia dei laici che di coloro che seguono un ordine, tale che questi così donati possano servire effettivamente il popolo di Dio; pregate che la cultura di chiesa possa diventare un sentiero piuttosto che un ostacolo nel vedere il corpo di Cristo rafforzato alla piena maturità.
f) Possibilità che abbondi la formazione di leadership. La varietà e il numero di possibilità di corsi teologici sfida l’analisi completa. Negli USA e in Canada, ci sono più di 2000 istituzioni  riconosciute che assegnano lauree in teologia. Queste istituzioni laureano 30.000 – 50.000 studenti ogni anno, la maggior parte dei quali desiderano avere un impatto sulla nazione o hanno come visione del mondo Cristo al centro. L’ “Association for Bible Higher Education” (Associazione Biblica di istruzione superiore)  comprende 200 colleges evangelici accreditati; l’ “Association of Theological Schools” (Associazione di scuole teologiche) comprende 250 colleges. Pregate che i corsi saranno formati da leader con una mentalità biblica che mettono il Grande Mandato e la preghiera come elementi centrali del loro ministerio. Pregate anche per la flessibilità e innovazione nei corsi di leadership, adatti all’epoca in cui noi viviamo.
7. Il rapporto tra Cristiani e società dovrebbe essere riesaminato; I credenti non stanno avendo l’impatto che dovrebbero avere. Dio sta facendo nascere molti movimenti collaborativi di tutta la città che chiedono di produrre un impatto del Regno attraverso l’unità, preghiera e il ministero. Le questioni da portare in preghiera sono questi:
a) I Cristiani devono impegnarsi molto più profondamente con la vita pubblica. La Chiesa ha una ricca storia di attivismo biblico; oggi il ritiro da una società generale a una sottocultura cristiana non è la soluzione. Il sistema scolastico, carcerario, sanitario, di benessere e l’intero sistema politico, ognuno di questi ha bisogno di formare credenti che lottano al meglio per la nazione e per i bisogni del popolo. Una visione di lavoro di gruppi evangelici per un cambiamento sociale, include “The National Association of Evangelicals” (Associazione Nazionale di Evangelici), “Mission America Coalition” (Coalizione Missione America) , “Sojourners” (Forestieri), “WVI”, “Prison Fellowship” (Compagnia Carceraria), “Christian Community Development Association”, (Associazione di Sviluppo della Comunità Cristiana), “Evangelicals for Social Action” (Evangelici per l’Azione Sociale) e molti altri. Pregate per l’equilibrio, saggezza e coinvolgimento a lungo termine dei Cristiani come sale e luce della società.
b) L’immagine del Cristianesimo Evangelico è associata erroneamente con il bianco, come classe media,e con la sensibilità di destra e gli evangelici sono messi alla prova in acute risorse ,indebolite, “guerre culturali” su questioni giustamente importanti. Ancora la comunità evangelica non dimostra adeguatamente la compassione di Dio per il povero, i senzatetto, la vedova, gli organi, gli immigrati e i più vulnerabili della società. Pregate Dio che i ministri emergenti ristabiliscano l’equilibrio – indirizzando i bisogni umani molto reali come la scrittura chiaramente comanda, mentre la visione biblica mostra la sua opinione riguardo la sessualità e la santità della vita.
8. Questa generazione di giovani è sia privilegiata che danneggiata. Le filosofie umanistiche e della New Age, la confusione spirituale, il relativismo morale, le rotture familiari, le permissioni sessuali, l’abuso di droga e alcool, la violenza noncurante, l’accettazione molto diffusa dell’occulto e l’insensibile auto-assorbimento si combinano fino ad ottenere un raccolto amaro. Molti giovani, anche Cristiani, non capiscono il significato di seguire Cristo. 2/3 crede che tutte le religioni pregano, alla fine, lo stesso Dio. Organizzazioni come  OM, YWAM, CCCI, Teen Challenge (Cambiamento Giovanile) e altri ancora infondono la verità nei giovani creando un grande impatto nel mondo. Dio sta raccogliendo una nuova generazione di movimenti per questo secolo – pregate per “Youth Quake Live” (Vivere una scossa giovanile), “Teen Mania” (Mania giovanile), “The Call” (La chiamata), “International House of Prayer” (Casa Internazionale di Preghiera) e altri. Senza un lavoro decisivo dello Spirito di Dio, questa generazione potrebbe essere la più fallita d’America.
9. I ministeri degli studenti continuano a giocare un ruolo vitale. I movimenti proprio come “Inter Varsity Christian Fellowship” (IFES), “Navigators”, “CCCI”, “Campus Outreach”, “Chi Alpha”, “Campus America”, “Campus Church Net”, “SVM2” e altri si uniscono per generare un effettiva sensibilizzazione, discepolato e preghiera nei campus. Le grandi conferenze cittadine di “InterVarsity”, “The Traveling Team”  (Il gruppo di viaggio) e altri ministeri cambiano molti studenti con I bisogni di un mondo perduto. I ministeri dei “Navigators” (Navigatori) e “CCCI” si sono contraddistinte con una serie di attività in America e attorno al mondo. Le conferenze “The Passion” hanno un impatto molto profondo nelle vite di molti milioni studenti ogni anno. È nei loro anni di college che la percentuale più grande di cristiani cade; eppure i movimenti studenteschi sono stati al centro di quasi tutte le missioni di rinascita e movimento nella storia d’America.
10. I 38 milioni della comunità Afro-Americana hanno sofferto immensamente, dovuto alle loro origini da schiavi e alla successive discriminazione razziale. Il movimento dei diritti civili e l’elezione del primo presidente nero ha raggiunto un grande cambiamento in atteggiamenti e consapevolezza, ma per molti il periodo di disoccupazione, povertà, instabilità familiare e crimine è continuo. Pregate per:
a) Giovani a rischio. Oltre la metà dei maschi neri all’interno della città non riescono a completare la scuola secondaria. Molti sono in prigione o nelle bande. Povertà, droga e violenza sono dilanianti. L’omicidio è la maggior causa di morte, all’interno delle città, di Afro-Americani di età compresa tra i 15-37 anni. Pregate per un’espressione di fede cristiana che permetta a questi uomini di lasciare i loro ceppi e trovare il significato, l’appartenenza e la realizzazione in Cristo.
b) I Musulmani Afro-Americani, numericamente sono cresciuti a 2 milioni – la maggior parte dei quali provengono da un’esperienza Cristiana. Si stima che la maggior parte siano Sunniti; alcune piccole minoranze vocali appartengono ai gruppi neri nazionalisti e alla nazione dell’Organizzazione Islamica. La maggior parte furono attirati all’Islam come risultato di caduta nelle chiese. Pregate per un’ effettiva e amorevole attività sul territorio per loro.
c) Le chiese nere. Più di ogni altra razza negli USA, gli Afro-Americani sono verosimilmente Cristiani. La maggior parte delle chiese evangeliche più numerose sono nere, ma esse sono spesso isolate dalla tradizionale Cristianità Evangelica e dal coinvolgimento significativo nella missione. Pregate per un’unità dei credenti che possa trascendere l’etnicità. Pregate per un nuovo movimento dello Spirito di Dio in queste chiese.
d) Impatto della comunità. Le chiese Afro-Americane hanno avuto sempre un’influenza redentrice nelle loro comunità. Ora è in aumento come congregazioni, queste si uniscono per effettuare trasformazioni strategiche e intenzionali in aree bisognose.
11. Gli Ispanici, ora, la più grande minoranza degli US. Prevalentemente, in gran numero sono immigrati dal Messico, non sempre legalmente. Circa il 68% sono Cattolici, ma il 23% degli Ispanici sono Protestanti o Indipendenti e questo numero sta crescendo rapidamente. In gran parte il 40% degli Ispanici evangelici negli USA, si sono convertiti dal Cattolicesimo grazie ai servizi evangelici che erano orientati alla loro lingua, cultura e bisogni personali. Quasi metà dei cattolici Ispanici si identificano con il movimento Carismatico. Tutti questi fattori combinati, rendono gli Ispanici un potente gruppo religioso con una fede viva e dinamica. Come immigranti, molti combattono con la povertà e la rottura delle strutture familiari tradizionali – il 50% dei bambini Ispanici sono nati fuori dal matrimonio. Pregate per un effettivo discepolato di quasi 50 milioni di Ispanici negli USA; molti di loro eventualmente ritornano in patria come missionari altamente effettivi.
12. I Nativi-Americani, anche chiamati Indio-Americani, hanno sofferto intensamente attraverso I secoli di incontri con il popolo bianco. Prima del contatto Europeo, i Nativi-Americani erano almeno 20 milioni; dal 1890, ne sono rimasti solo 250,000 – la maggior parte di essi morirono a causa di malattie portate dagli Europei. Attraverso la colonizzazione spietata e una lunga serie di trattati e promesse fatte e rotte dai bianchi, i Nativi persero quasi tutte le loro terre, identità, eredità, cultura e il rispetto di sé. Il reinsediamento forzato su aride terre infruttuose ha contribuito a creare una dipendenza dal governo federale. Oggi, la disperazione, la povertà, la malattia, l’alcolismo, il suicidio, l’abuso e la disoccupazione sono comuni. La cultura Indigena sta rinascendo e le richieste di risarcimento si stanno incontrando con successo. Pregate per:
a) La prosperità del Cristianesimo tra i Nativi Americani. Il fallimento delle missioni di adattare, culturalmente, il vangelo, l’imposizione delle forme Europee religiose, il paternalistico e spesso crudele trattamento dei nativi da parte delle missioni e la collusione dei missionari con il governo federale, tutto questo ha minato un potenziale impatto del Vangelo. Oggi, forse solo il 5% dei Nativi-Americani sono nati di nuovo. Culturalmente il ministerio appropriato, lo sviluppo delle forme indigene del culto Cristiano e l’attenzione a importanti processi di guarigione e liberazione stanno dando i loro frutti. I Nativi-Americani stanno realizzando che essi possono essere sia Cristiani che Nativi-Americani.
b) La piena riconciliazione dei nativi e del popolo immigrato. Questo va al di là delle scuse e dei risarcimenti finanziari per torti fatti generazioni fa. Il vero pentimento da parte dei bianchi Americani e il vero perdono dagli Indio-Americani, quando autentici, sono solitamente precursori di grande svolta spirituale.
c) La traduzione della Bibbia ha riacquistato importanza come sono tornate in uso le lingue locali. Più di 50 lingue ( e molti più dialetti) sono di comune uso, e il SIL e altri gruppi di lavoro stanno lavorando per 27 lingue.
d) Un movimento indigeno del Vangelo completerà l’evangelizzazione in tutte le 550 tribù riconosciute. Dio sta facendo sorgere ministeri di nativi Americani per raggiungere i propri; Wiconi International, Eagles’ Wings Ministry (Ministero delle Aquile), Indian Life Ministries (Ministeri della vita Indiana) and The Native American Resource Network (Il Network e le risorse dei Nativi Americani) sono solo alcuni. First Nations Monday è un network di preghiera multiforme per e dal popolo Indigeno degli US.
e) Il popolo Indigeno dell’Alaska ha mantenuto la sua identità, ma il loro stile di vita di sussistenza li pone in contrasto con il mondo moderno e con il degrado del loro ambiente. Oggi, molte missioni evangeliche – proprio come SEND, Interact Ministries, Avant, Evangelical Covenant Church and Arctic Barnabas – lavorano effettivamente in società, un chiaro contrasto alle demarcazioni di un secolo fa. I rigori di distesa desolata, segnate da vaste distese accessibili solo con aerei, e un aspro ambiente Artico complicano l’effettivo impegno per i non ancora raggiunti. Non si è ancora verificato un decisivo movimento del popolo tra il popolo Aborigeno dell’Alaska, per portare questi ultimi a Cristo.
13. Le chiese minori Etniche, oggi, stanno crescendo al margine dell’evangelismo Americano. Questo è, prevalentemente, un fenomeno urbano, ma il 10% delle contee Americane ora hanno minoranze razziali ed etniche come la maggioranza. Pregate per:
a) La crescita della Chiesa Asiatica è pronunciata. I network dinamici di congregazioni stanno facendo nascere più di 7000 chiese Asiatiche. Le chiese Coreane sono 4000. I Cinesi negli USA hanno più di 1000 chiese e stanno sperimentando una rapida crescita di quest’ultime. Ci sono ,ancora di più, congregazioni Filippine (la seconda immigrazione più grande dell’America, dopo il Messico). C’è stata anche una crescita delle chiese tra gli Arabi, i Sud-Asiatici, i Vietnamiti e gli Iraniani. Pregate che tale crescita possa continuare – di qualsiasi etnia, gli Asiatici negli USA mantengono il più basso tasso di appartenenza Cristiana.
b) L’equilibrio culturale di queste Chiese. La sfida più grande è trovare un modo per integrare la prima generazione degli immigrati con la seconda e la terza generazione dei giovani. L’integrità della cultura originale e l’appello della cultura tradizionale Americana spesso è in conflitto, anche nella vita di chiesa. Pregate per un aumento di saggezza e per leader lungimiranti. Pregate per la chiamata di molti al servizio del Regno; pressioni culturali spesso fanno fare scelte per un difficile ministero a tempo pieno.
c) Strategie efficaci e cooperazione tra le chiese Anglo-Americane le minoranza etniche e le agenzie per garantire a queste minoranze di essere discepolate in ciò che è un ministero altamente frammentato. Nel 2005 quasi il 60% delle chiese IMB fondate fanno parte delle minoranze etniche; il 35% di tutte le chiese AoG fanno parte delle minoranze etniche; le chiese CMV e CoG (Cleveland) e molte altre, specialmente i gruppi Pentecostali e Carismatici, si incentrano sul conseguimento delle comunità minoritarie.
d) La crescita della visione missionaria si sta verificando più drammaticamente tra le chiese Asiatico-Americane, Coreane in particolare. I Coreani Americani hanno inviato un altissimo tasso proporzionale di qualsiasi etnia degli USA. L’inizio di movimenti missionari simili ora sono visti tra i Cinesi-Americani, gli Ispanici e gli Afro-Americani. Uno sviluppo con enormi implicazioni stanno mobilitando Cristiani immigrati come missionari ai loro paesi e ai popoli di origine.
14. I meno raggiunti. L’ampiezza della diffusione e la saturazione dei media Cristiani significa che pochi hanno l’accesso al Vangelo, ma molti gruppi hanno bisogno di un’attenzione ulteriormente specifica per la testimonianza e l’intercessione. Sebbene l’annuale numero di immigrati e rifugiati sia basso dall’11 Settembre, le comunità minori  sono ancora grandi sia per dimensione che per diversità.
a) Gli immigrati sono più numerosi e diversi negli USA che in qualsiasi altro posto sulla terra. Negli USA, 31 etnie hanno una popolazione di oltre un milione. Messico, Cina, Filippine, India, Colombia, Haiti, Cuba e Vietnam sono in cima alla lista degli immigrati negli USA. Milioni di persone provengono da paesi dove l’accesso missionario e molto limitato e dove la maggior parte delle persone non è raggiunta. La loro presenza negli USA è una perfetta opportunità d’impatto per questi popoli meno raggiunti con l’amore e il potere di Cristo – pregate che le Chiese si sveglieranno per cogliere quest’opportunità.
b) Il numero internazionale di studenti è quasi 700,000 e proviene da quasi ogni paese nel mondo; ben oltre la metà proviene dall’Asia. Gran parte sono dell’India (103,000), Cina (99,000), Corea del Sud (75,000), Canada (30,000), Giappone (30,000) e Taiwan (28,000). Per molti, questa è la loro prima opportunità di conoscere il Vangelo. La maggior parte di loro dopo lo studio ritornerà a casa a posizioni di leader nelle loro nazioni. La loro reattività nell’amare il ministero di Cristiano è notevole, e sta aumentando con il tempo. L’ “Association of Christian Ministries” (Associazione di Ministeri Cristiani) è un’istituzione generale che collega ISI (con 163 dipendenti), InterVarsity (IFES), CCCI, Navigators e altri a Internationals. Pregate per le conversioni e per i ministeri di discepolato e che gli studenti siano capaci di essere testimoni efficaci quando ritorneranno a casa.
c) I 5.2 milioni di Ebrei sono una minoranza influente, sebbene la proporzionalità sia in declino. Al di fuori dello stesso Israele, gli USA hanno la maggiore concentrazione di Ebrei nel mondo. Sia a Miami che a New York, il 9-10% della popolazione stimata è Ebrea. La loro disponibilità crescente e la risposta al Vangelo sono stati evidenti sin dal 1970, e molti più Ebrei sono stati portati a Cristo negli USA che in qualsiasi altra parte in diversi tempi del Nuovo Testamento. Sono stati stimati più di 250,000 Ebrei Messianici. Molti si sono integrati nelle Chiese Cristiane, ma ci sono oltre 300 sinagoghe messianiche negli USA dove i costumi e la cultura Ebraica sono preservati in nome di Yeshua il Messia. Quasi 50 agenzie si concentrano per raggiungere gli Ebrei e dare la Buona Novella; “Jews for Jesus” (Ebrei per Gesù) è uno dei movimenti più dinamici.
d) I Musulmani stanno aumentando costantemente attraverso l’immigrazione e la conversione degli Afro-Americani (specialmente nelle grandi aree urbane). Ancora 2/3 dei Musulmani negli USA sono nati all’estero. Il range di popolazione stimata è di 1.3-7 milioni, che si incontrano in più di 1200 moschee. Sebbene la maggior parte sia integrata nella vita Americana tradizionale che nelle loro co-religioni in Europa, i Musulmani in America sono anche vulnerabili all’indottrinamento da parte dei Wahhabist e altre interpretazioni estremiste che tendono a controllare e finanziare la maggior parte delle moschee e dei centri Islamici.
i. Arabi. Molti sono Musulmani ma 2/3 sono Cristiani. La piccola minoranza di Islamisti tra loro ha guadagnato notorietà nella comunità.
ii. Il numero degli Iraniani è salito a 1.5 milione. Circa il 5-10% sono Cristiani, gran parte di loro tramite conversione. Il disinganno con l’Islam e con le politiche Iraniane ha favorito l’apertura a Gesù. Ora ci sono circa 40 fratellanze Cristiane Iraniane.
iii. Somali, Afgani, Bosniaci e altri hanno significative comunità di rifugiati.
iv. La popolazione carceraria, specialmente tra gli Afro-Americani, vede una rapida crescita dell’Islam tra i prigionieri. Ora più del 20% della popolazione carceraria Americana è Musulmana, e l’80% degli uomini che “trovano la fede” sono convertiti all’Islam.
e) I Sud-Asiatici sono una delle comunità etniche più ricche e istruite negli USA. Migrano più per opportunità di lavoro, tecnologia, medicina o educazione. Quasi tutti sono Musulmani, Hindu o Sikh e provengono da sezioni di società Indiane meno esposte al Vangelo; pochi sono Cristiani. Essi sono 5.5 milioni. L’evangelizzazione per loro è in aumento.
f) I culti rappresentano una sfida. La maggior parte delle funzioni portano l’apparenza della Cristianità ma sono pieni di insegnamenti falsi e extra-biblici. I Mormoni e i Testimoni di Geova sono i predicatori più aggressivi, e questi ultimi stanno crescendo più velocemente. Scientology non ha nemmeno un significato Cristiano ma esercita una grande influenza, specialmente tra le celebrità. La popolazione dell’occulto e il soprannaturale tra le giovani culture e i media portano fuori strada. In tutti questi casi il coinvolgimento informato e specifico deve avvenire in modo da condurli a Gesù – che è la Via, la Verità e la Vita.
g) La popolazione carceraria Americana è molto numerosa, con 2.3 milioni di carcerari. È la più grande popolazione carceraria nel mondo e il più alto tasso di incarcerazione. Un terzo della popolazione carceraria sono Afro-Americani. Annualmente ci sono più di 2 milioni di arresti legati alla droga, con 500,000 in prigione e un altro 1.5 milione in libertà vigilata o in libertà su parola per reati collegati alla droga. Pregate per i ministeri proprio come Prison Fellowship International (Associazione Carceraria Internazionale) che cerca di ministrarli, vincere per Cristo, prendersi cura delle loro famiglie e riabilitarli alla società.
15. I Cristiani Americani sono stati pionieri nel sostenere generosamente missioni, su larga scala, per più di un secolo. Il numero, la varietà e l’impegno dei missionari Americani a le agenzie hanno avuto un impatto su ogni nazione sulla terra. La maggior parte delle Istituzioni generali per le agenzie di missione evangelica sono “The Mission Exchange”, “Cross Global Link”. Il Centro Americano per  World Mission (Missione nel mondo) ha molto influenza attraverso le sue pubblicazioni, incluso il corso “Perspectives”, la rivista Mission Frontiers e la Biblioteca  William Carey. Caleb Resources e ACMC (Advancing Churches in Missions Commitment : Avanzamento delle Chiese nell’impegno delle Missioni ) ora nello stesso tempo parte dei pioneri, hanno agito da catalizzatori per la mobilizzazione missionaria dal 1975. Le più grandi agenzie denominazionali sono: IMB, AoG, ABWE, BIM, CC/CC, BMM. Le più grandi agenzie interdenominazionali sono: YWAM, WBT, CCCI, Pioneers, NTM, SIM. Pregate per:
a) Le chiese locali che mettano come punto centrale il “Grande Mandato”, nella loro vita di chiesa. Solo una diminuita frazione lo fa – una piccola minoranza di Chiese Evangeliche ha portato il doveroso carico di supportare 43,500 missionari stranieri nel 2010.
b) L’effettivo rapporto tra le chiese locali e le agenzie missionarie. Per questo, le chiese hanno bisogno di riconoscere l’esperienza e la conoscenza delle agenzie missionarie, e le agenzie hanno bisogno di adottare il loro modo di operare. Molte chiese inviano direttamente missionari sul campo – non sempre un successo strategico.
c) Strategie praticabili a lungo termine che hanno un impatto sul popolo e luoghi meno evangelizzati. La grande maggioranza – possibilmente l’80% – dei missionari Americani lavora tra la maggioranza dei Cristiani, mentre molte persone non evangelizzate ancora langue senza la Buona Novella. L’enorme crescita di missioni a breve termine, sebbene positive per alcune cose, possono anche essere a danno di un impatto e frutto a lungo termine. Pregate che il fervore e l’entusiasmo di coloro che vanno in viaggi missionari saranno introdotti in impegni a lungo termine.
16. I ministeri di media Cristiani. Nei USA, per media consapevoli e accorti, il corretto uso di questi strumenti può essere molto efficace, ma una scarsa e irresponsabile applicazione di questi possono allontanare. Con una tale abbondanza, si farà solo un breve cenno per la preghiera. Pregate per:
a) Letteratura Cristiana, ciò rimane una grande industria, non solo per i lettori americani ma anche per quelli globali. Un grande numero di librerie Cristiane stanno chiudendo, sostituite da vendite online e sezioni di librerie di religione laica. Questo, ha incoraggiato la creazione, in giro, di librerie in chiesa, servendo una congregazione specifica. Pregate per la letteratura Cristiana prodotta e letta, che possa essere di altissima qualità, avvincente per i credenti e allo stesso modo per i non credenti.
b) I ministeri di radio e TV si sono sviluppati in modo sensazionale dal 1961. Il “National Religious Broadcasters” (NRB)(Emittenti Religiose Nazionali) rappresenta l’interesse di più di 1400 emittenti cristiane radio, TV, internet e ministeri associate, che producono il 75% di tutti i programmi religiosi negli USA. Ci sono circa 2,400 stazioni radio Cristiane con pieno potere negli USA. Pregate per:
i. Per un uso saggio e sensibile di questi potenti media. L’insegnamento distorto e fraudolento, lo stile di vita immorale dei telespettatori certi, danno un cattivo nome a coloro che amministrano in maniera autentica e con responsabilità nei confronti del corpo di Cristo. Tristemente, alcune figure di alto profilo continuano a predicare un Vangelo distorto e a mantenere uno stile di vita discutibile e modelli di consumo. In tal modo, essi vaccinano molte persone contro la vera verità.
ii. Saggia gestione nell’uso dei fondi e nelle provviste di Dio; tali ministeri sono molto cari da mantenere.
iii. Programmazione che eleva il Signore Gesù e comprende una forte verità biblica e una comunicazione effettiva culturalmente rilevante – anziché dare particolare attenzione alla personalità, ai prodotti o alle organizzazioni.
iv. L’unità tra le emittenti Cristiane e i trasmettitori e una “porta aperta” dal Signore per estendere il messaggio di Gesù Cristo nel mondo intero, specialmente alle nazioni che sono state, tradizionalmente, chiuse al Vangelo.
c) L’uso di internet e dei media digitali. La passata generazione è stata notevolmente trasformata dall’avvento di internet, il Web e la disponibilità di contenuti digitali ovunque. Tristemente, questi avanzamenti sono spesso guidati da agenzie malvagie proprio come la pornografia, gioco d’azzardo, pirateria e culto immaturo delle celebrità. Ma internet è anche un potente mezzo per il Vangelo, penetrando in luoghi altrimenti inaccessibili, connettendo credenti a distanza e fornendo miriade di risorse per l’evangelizzazione, discepolato, apologetica, comunione, culto e studio della Bibbia. Pregate per le chiese, missioni e ministeri “parachurch” che facciano un uso pieno e saggio dei nuovi media per il massimo impatto sulle generazioni di oggi e di domani affamate di media.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2010)                           Traduzione di STE

1. Una ricca eredità di storia Cristiana ha profondamente formato gli USA. Dai primi tempi della nazione fino ai giorni d’oggi, nessun paese è stato così fortemente influenzato dalla Cristianità Biblica. La percentuale nazionale di evangelici è del 28,9%, ed è diffusa in tutti i principali gruppi etnici e classi sociali.
2. Lodiamo il Signore per l’ emersione di nuove espressioni di fede Cristiana ed evangelica, che prendono seriamente il ministero sia spirituale che olistico e che si basano sulla pratica di fede, culto e impegno nella comunità. Esse tendono a possedere un impegno più grande nell’azione sociale e di giustizia. Esse non sono definite da partigianerie politiche o barriere denominazionali. Ci sono molte difficoltà, ma questi movimenti offrono una nuova riflessione sulla vita Cristiana in una cultura che ha bisogno di autenticità.
3. Il continuo aumento di nuovi movimenti carismatici e Pentecostali, attraverso lo spettro di megablocchi e denominazioni Cristiane, da meno del 10% di popolazione, nel 1970, è giunto a quasi il 20% nel 2010. I gruppi Pentecostali/Carismatici compongono la maggior parte delle denominazioni Cristiane in crescita nei USA, e i ministeri carismatici hanno un impatto ben al di là della loro immediata sfera. I nuovi network e i movimenti delle chiese Cristiane, allineate insieme, si basano tutte intorno a un rinnovamento e un risveglio piuttosto che a un denominazionalismo. Milioni di persone sia facenti parte delle denominazioni storiche che in quelle nuove, hanno avuto la loro fede ringiovanita; molti di essi non si identificano come “evangelici”, ma possiedono una fede viva e profonda.
4. Reti di preghiera, movimenti e risorse continuano a crescere. Sebbene siano tanti da menzionare, alcuni dei più noti sono: “The Mission America Coalition”, “International House of Prayer”, “the National Pastors’ Prayer Network”, “See You At The Pole”, “Lydia Fellowship e “Seek God for the City”. Iniziative di preghiera stanno nascendo in molti luoghi diversi e tra le diverse tradizioni Cristiane.
5. La crescita e la maturazione di chiese minori. Dinamiche, sicure e attive, queste chiese nere, Ispaniche e Asiatiche fanno la loro parte non solo nel ministero del loro stesso popolo ma anche nel raggiungere intere comunità e dare forma al Cristianesimo americano. Di particolare lodevolezza sono i potenti movimenti missionari tra le chiese Asiatiche/Americane e la nascita delle stesse tra le chiese nere e Latine.
6. L’impatto nazionale di movimenti delle “parachurch” (organizzazioni parallele per l’appoggio alla missione evangelica).
a) Innumerevoli ministeri combattono i mali delle società e provvedono ad aiutare coloro che sono stati colpiti da questi mali – abuso di droga, promiscuità, pornografia, crimine, aborto e abuso. L’opposizione cristiana a questi mali è spesso ingiustamente caricaturale nei media, distorcendo l’immagine sia del Cristianesimo che degli USA. Ma i credenti sono in prima linea nella battaglia contro la povertà e le strutture del peccato. Pregate per la molteplicità dei network e dei corpi che sono sorti, che possano essere effettivi amorevolmente con coloro che sono feriti e opposti alle strutture di peccato.
b) Movimenti che hanno un impatto nel resto del mondo, incluso il lavoro di Bill Graham, probabilmente l’evangelico del 20° secolo, che predicava di vivere, a un totale di oltre 200 milioni di persone. Il grande supporto di Graham nelle conferenze per la promozione dell’evangelizzazione nel mondo ha dato una tale scintilla nei movimenti strategici come il Congresso di Losanna, nel 1974, sull’Evangelizzazione nel mondo. L’AD2000 e il movimento Beyond ha visto anche l’attenzione e l’impegno senza precedenti nella fondazione di chiese e nell’evangelizzazione tra le persone non ancora raggiunte. Nel 21° secolo una molteplicità di movimenti e iniziative dagli USA hanno avuto un meraviglioso impatto sulla Chiesa globale e sui movimenti missionari più lontani.
c) Il rinnovo tra i cattolici – circa un quarto dei Cattolici Americani sono Carismatici, un dato che arriva al 50% per i Cattolici Americani Ispanici. I Cattolici sono una forza influente in America, ma si trovano ad affrontare un contesto in rapido cambiamento religioso all’interno e senza il Cattolicesimo Americano.

Dati sulle Religioni

(che si autodefiniscono cristiane)

 

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA