DATI

CAPITALE: San Juan
GOVERNO:
 Dipendente da Stati Uniti
POPOLAZIONE:
3.749.009
LINGUE: Spagnolo, inglese
ETNIE: 61% Portoricani, 27% Africani, 12% Europei
AREA TOTALE:
9.104 kmq
CONTINENTE: America

1. In passato, la questione dell’identità politica del Porto Rico ha diviso la nazione; le alternative sono: l’indipendenza nazionale, diventare stato federale degli Stati Uniti, oppure restare nel Commonwealth. Nonostante ciò, la maggior parte della popolazione sembra essere contenta dello stato attuale delle cose, anche se molti sono preoccupati della crescente americanizzazione del governo. Il problema più grande rimane, comunque, l’alto livello di corruzione che interessa il governo locale. Pregate perché possa stabilirsi un governo che risponda ai reali bisogni degli abitanti dell’isola.
2. L’isola di Porto Rico è tradizionalmente cattolica, ma gli evangelici stanno crescendo costantemente passando dallo 0,1% nel 1900 al 25, 2% nel 2010 e alcune percentuali sono perfino più alte. Una grande maggioranza di evangelici fanno parte del Rinnovamento della Teologia che è un piccolo gruppo di indigeni, formato soprattutto da neo-pentecostali e carismatici, ai quali si deve la forte crescita delle chiese. Al contrario, il grande movimento carismatico all’interno della Chiesa cattolica è in marcato declino. Tristemente però, le chiese hanno un impatto molto debole sui bisogni sociali della nazione.
3. I problemi sociali reclamano un impegno da parte dei Cristiani. L’incidenza dell’abuso di sostanze, le malattie, la corruzione, i crimini e povertà sono alcuni dei problemi più diffusi in America. Questo dato di fatto è allarmante se si pensa che in questa nazione il 97% della popolazione è cristiana e in particolare, il 25% è evangelica. Pregare per alcuni bisogni specifici quali:
a) Povertà. Più del 45% della popolazione vive sotto il limite di povertà. Questo Stato è decisamente più povero dello Stato americano del Missisippi, e metà dell’isola si affida agli aiuti alimentari (Sotto forma di buoni alimentari)
b) Istruzione. Soltanto l’11% della popolazione possiede un diploma al college, mentre il 62% non completa la scuola secondaria- il più alto picco negativo negli USA. Questi livelli bassi d’istruzione sono fortemente connessi ai fenomeni della disoccupazione, della povertà ed al problema della criminalità.
c) Vita quotidiana. Uno strabiliante tasso di povertà del 61% riguarda le famiglie che sono condotte da donne; questo diffusissimo collasso delle famiglie dell’isola riguarda un grossa fetta della popolazione. Molti giovani crescono senza alcuna sicurezza materiale e senza padre, quindi di una figura maschile.
d) Salute e Abuso di sostanze. Nel territorio americano, il Porto Rico conta alcuni dei più alti tassi di malati di HIV/AIDS, tossicodipendenza e alcolismo.
4. Il ministero spirituale della Chiesa
a) Il  ministero del discepolato è quello più bisognoso.
La maggior parte delle nuove chiese portoricane e dei pastori non sono connessi a ministeri internazionali, ma vengono solo a contatto con eventi COMIBAM o conferenze negli USA. (Comunque, questa scena di differenti denominazioni gravita contro cambiamenti nella vita della Chiesa). Pregate per cambiamenti efficaci che possano trasformare veramente le vite dei credenti.
b) Visione per le missioni. E’ in crescita ma ha ancora bisogno di nutrimento dopo decenni di disinteresse. La Spagna è un campo di particolare interesse. Il Portorico serve in movimenti missionari indigeni come AMIES-WEC e missioni internazionali come YWAM, OM e WBT. Ma più promettente sembra la presenza crescente e l’influenza di missioni all’interno delle denominazioni locali. Pregate per una buona formazione e un buon supporto di nuove iniziative di missione. RECOMI (COMIBAM) collega varie agenzie e organizzazioni, facilitando i loro sforzi e provvedendo una piattaforma condivisa per evangelizzazioni future.
c) Ministero tra studenti. Si sta dimostrando fruttuoso e attivo. ABU (IFES) svolge un lavoro tra i più grandi campus universitari, ma è limitata dalla mancanza di fondi e personale. Comunque, stanno prendendo piede movimenti studenteschi indigeni che si rivolgono a quasi tutti i campus (chiamati “confras”) a favore dell’Asociacion Cristiana Interuniversitaria. Molti conduttori evangelici del Portorico sono stati fortemente influenzati da questo movimento. Pregate affinché questi ministeri raggiungano tutti i campus rimanenti e continuino a formare futuri conduttori.
d) Ministero dei media. E’ fiorito con l’esplosione di chiese “Rinnovatrici”. Ci sono molti ministeri cristiani che riguardano i media (10 canali tv cristiani, molte stazioni locali di radio, siti Internet e altri). Questi nuovi programmi offrono delle risposte pratiche e rilevanti a domande sulla vita e sulla fede. Un ministero da notare è “La scuola di corrispondenza biblica dei Caraibi”, che adesso conta 23,000 studenti di 62 nazioni.
5. I portoricani sono tanti in America quanti nella loro terra di origine. L’urbanizzazione e la disoccupazione in Portorico affolla le città e alimenta l’emigrazione lasciando le zone rurali quasi deserte. Ma lo stereotipo tradizionale di un Portoricano statunitense – quello di un abitante del ghetto a New York – dipinge una fotografia incompleta. Ci sono, adesso, delle presenze di portoricani anche in Florida, New England, Chicago e in altre zone, e attraversano un po’ tutto il panorama economico. Pregate per il ministero tra i portoricani che vivono sparsi negli USA.


(da Operation World, Jason Mandryk, 2010)                                                                  Traduzione di Emanuela Cannuli

Il cattolicesimo è stato storicamente dominante per l’isola ed è, di fatto, la religione professata dalla maggioranza dei portoricani, con circa 2,8 milioni di battezzati, ovvero il 73% della popolazione. Tuttavia, sotto l’influenza statunitense, è aumentata considerevolmente la presenza di Protestanti, Mormoni (Santi degli Ultimi Giorni) e Testimoni di Geova.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 95,28
Non religiosi 3,82
Etnie tradizionali 0,70
Indù 0,10
Ebrei 0,06
Musulmani 0,03
Buddisti 0,01
Dati aggiornati al 2010, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Cattolica 1.230 1.534.286 2.685.000
Altre pentecostali 2.484 223.602 360.000
Pentecostale chiesa di Dio 592 82.000 123.000
Convegno battista 110 37.500 75.000
Testimoni di Geova 315 24.100 68.926
Avventista del 7* giorno 147 17.800 44.500
Assemblee di Dio 326 22.100 30.000
Metodista unita 25 10.000 27.000
Chiesa di Dio (Cleveland) 260 19.500 25.935
Alleanza cristiana e missionaria 72 7.700 19.250
Presbiteriana Boriquén 75 10.100 18.382
Altre denominazioni [69] 1.417 127.647 257.396
Affiliati doppi -96.332
Totale Cristiane [112] 7.414 2.162.871 3.715.236
Dati aggiornati al 2010, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA