DATI

CAPITALE: Santo Domingo
GOVERNO:
Democrazia rappresentativa
POPOLAZIONE:
9.183.984
LINGUE: Spagnolo
ETNIE: Misti 73%, Bianchi 16%, Neri 11%
AREA TOTALE:
48.730 kmq
CONTINENTE: America

1. L’importazione della canna da zucchero da parte di Colombo è stata alla base di 500 anni di ricchezze e miseria. È stata, infatti, uno dei fattori nel genocidio del milione di indigeni Arawak Taino, ma anche della importazione di schiavi nel passato e dello sfruttamento presente di lavoratori provenienti da Haiti. Un altro fattore è la distorsione da parte della UE del mercato mondiale dello zucchero, esportando zucchero prodotto dalle barbabietole a basso prezzo e sovvenzionato. Preghiamo per un trattamento più giusto e più equo del povero, sia da parte del Governo dominicano che dalle Nazioni più ricche nelle loro politiche commerciali.
2. La libertà religiosa non è ancora una questione totalmente risolta per tutti coloro che non sono cattolici. Il Concordato del 1954 limita questa libertà all’ambito fiscale e ai rapporti con le istituzioni del Governo. CODUE, una delle due associazioni evangeliche presenti, cerca di coordinare delle iniziative per accertare l’uguaglianza di tutti davanti alla legge. Ciò ha prodotto un grande senso di unità fra gli evangelici, il più esteso fino ad ora.
3. Le maggiori sfide che i credenti devono affrontare sono:
a) La tutela di coloro che si convertono. C’è stata una crescita numerica in molte denominazioni, specialmente in quella pentecostale, nella CMA (Cristian Missionary Alliance – Alleanza Missionaria Cristiana) e nei diversi gruppi delle Chiese di Dio; però solo la minima parte di coloro che rispondono al Vangelo grazie all’evangelizzazione diventano membri di una chiesa.
b) Lo sviluppo di un’etica cristiana per credenti impegnati in una società dove la corruzione, il crimine e la promiscuità sessuale dilagano.
c) La coltivazione di una visione per la missione nonostante la diffusa povertà. Ci sono più di 70 missionari evangelici dominicani, 30 dei quali sono all’estero.
4. Trovare dei conduttori per le chiese è una sfida costante. L’emigrazione dei credenti più dotati e ricchi verso il Portorico e gli Stati Uniti d’America costituiscono una perdita che le chiese crescenti non possono permettersi. Preghiamo per visione, impegno e costanza da parte di tutti coloro che sono chiamati al ministero cristiano; ma anche per coloro che sono pronti a servire nelle zone più povere e rurali. Intercediamo affinché le 7 o più scuole di teologia ufficialmente riconosciute e l’Università Nazionale Evangelica possano provvedere dei responsabili per il futuro che siano spirituali, maturi e stabili.
5. Il vasto sottoproletariato di Haitiani è stato il più aperto al Vangelo, rispetto a tutte le altre classi. Le chiese dei Nazareni e dei Cristiani Riformati si sono moltiplicate. Gli Haitiani, immigranti o discendenti di immigranti, spesso sono disprezzati dagli Ispanici del Sud America, nonostante siano indispensabili come lavoratori manovali e per la canna da zucchero. Essi si trovano ad affrontare discriminazioni pure da parte dei Dominicani, anche credenti. La questione della loro emancipazione è un grosso tema irrisolto, che deve essere affrontato sia dal Governo che dalla popolazione in generale. Preghiamo per i conduttori e le loro chiese, affinché possano essere delle buone testimonianze in questa situazione carica di tensione ed inquietante.
6. Preghiamo per i meno evangelizzati:
a) La maggioranza che non frequenta la chiesa è cristiana di nome, ma l’occultismo è molto diffuso, penetrante e forte. Più di 4.000 villaggi non hanno una testimonianza evangelica.
b) Le classi sociali medio-alte hanno meno evangelici. La denominazione CMA (Cristian Missionary Alliance – L’Alleanza di Missionari Credenti) si è concentrata sul raggiungere queste persone con il messaggio di Salvezza.
c) I giovani. Ci sono 30 università e istituti di scuola superiore con 150.000 studenti, ma il bisogno di lavorare per pagare la retta scolastica, la mancanza di una prospettiva di lavoro e di uno scopo nella vita, rendono difficile un’iniziativa. Preghiamo per l’UJC (IFES) (Uniòn de Jovenes Creyentes – International Fellowship of Evangelical Students – Unione di Studenti Evangelici) con la sua università, i gruppi scolastici (3) e i loro bisogni di più collaboratori per estendere il ministero. CCCI (Campus Crusade for Christ International) ha un vasto gruppo di lavoratori che operano tra studenti universitari.
d) I Cinesi, che possiedono solamente due chiese.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                      Traduzione di Deborah Minder

1. La crescita del numero di evangelici è piuttosto recente, avendo preso luogo negli anni ’70 e avendo continuato attraverso gli anni ’90, quando essi si sono proposti di moltiplicare le chiese già esistenti e di portare il Vangelo a un milione di Dominicani per l’anno 2000. Durante gli anni ’90 il numero delle chiese evangeliche è aumentato da circa 2.000 a 3.200.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 95,15
Non religiosi/altri 2,47
Spiritisti 2,18
Buddisti 0,10
Bahaisti 0,07
Mussulmani 0,02
Ebrei 0,01
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Cattolica 300 3.917.867 7.522.000
Avventista del 7* giorno 417 111.455 170.000
Testimoni di Geova 342 22.906 71.000
Chiesa di Dio della Profezia 322 23.716 65.000
Assemblee di Dio 751 42.593 59.643
Chiesa di Dio (Cleveland) 367 24.245 55.000
Chiesa Evangelica Dominicana 180 6.803 20.000
Assemblea di Dio Cristiana 120 9.500 18.000
Chiesa Morava 37 5.200 15.000
Chiesa del Nazareno 130 6.000 14.000
Metodista Libera 115 6.000 12.000
Chiesa Cristiana della Bibbia 50 5.000 11.000
Esercito della Salvezza 40 4.000 10.000
Chiesa dei Fratelli 120 5.000 10.000
Chiesa Cristiana Riformata 90 3.000 10.000
Associazione Evangelica del Tempio 30 2.000 5.000
Chiesa Episcopale 30 2.767 4.400
Convenzione Battista 23 1.417 3.200
Altre denominazioni [52] 1.223 106.165 213.483
Affiliati doppi -140.000 -280.000
Totale Cristiane [70] 4.687 4.165.634 8.009.236
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA