DATI

CAPITALE: Georgetown
GOVERNO:
Repubblica che fa parte del Commonwealth
POPOLAZIONE:
752.940
LINGUE: Inglese, dialetti amerindi, creolo, hindi, urdu
ETNIE: Indiani orientali 43,5%, neri (africani) 30,2%, misti 16,7%, amerindi 9,1%, altre 0,5%
AREA TOTALE: 214.969 kmq
CONTINENTE: America

1. L’integrità della Guyana come stato è minacciata dalle pretese vociferate da parte del Venezuela e del Suriname riguardante il 70% dell’area territoriale e, internamente, da tensioni inter-razziali. È in preparazione una nuova costituzione che mira a proteggere i diritti umani e a promuovere l’armonia comunitaria. Pregate che, con essa, sia il governo attuale sia i governi futuri possano porre fine a decenni di polarizzazione e favorire una società equa per tutti i cittadini e che offra, inoltre, una speranza per il futuro.
2. La testimonianza evangelica è viva, dinamica e in crescita; gli evangelici sono presenti in ogni settore della società. Si sono moltiplicate le denominazioni e le comunità pentecostali, carismatiche ed evangeliche – da notare particolarmente la comunità indigena ‘Full Gospel Fellowship’ come pure le Assemblee di Dio ed i Battisti. Molti di queste sono comunità multi-razziali, costituendo un ponte unico in una società divisa. Pregate affinché tutti i credenti manifestino la potenza del Vangelo in unità, insieme a rettitudine etica e franchezza divina.
3. La maggioranza degli afro-guayani è cristiana, ma il nominalismo è diffuso in molte denominazioni, famiglie stabili con due genitori sono rari (retaggio dal periodo dello schiavismo) e son frequenti le credenze sincretiste e deviate (spiritismo Obeah e stregoneria, Rastafarianismo e sètte di origine straniera). Pregate che ogni denominazione sia toccata e trasformata da risveglio e rinnovamento.
4. La comunità indo-guayana è composta da induisti: circa 65%, musulmani 18% e cristiani 15%. Pregate specificamente per:
a) Le molte comunità rurali indù affinché siano evangelizzate.
b) I musulmani sono circa 90.000 — divisi tra la generazione più anziana di lingua urdù e la generazione più giovane che ha legami con il mondo arabo e il risveglio islamista. Tra loro alcuni si sono convertiti al cristianesimo – alcuni dei quali sono conduttori cristiani nella Guyana.
5. Le popolazioni amerinde generalmente sono cristianizzate e prevalentemente cattoliche romane, ma molti diventano pentecostali per il ministero delle Assemblee di Dio e Full Gospel Fellowship. La chiesa wesleyana ha un ministero tra le etnie Patamona e Akwaio con pochi risultati. L’UFM lavora nel sud Waiwai, Macushi e Wapishana dove è emersa una chiesa crescente con una visione missionaria. È in corso la traduzione delle Scritture in lingue Wapishana e Machusi da operai di UFM e in lingue Arawak, Akwaio e Carib dai traduttori SIL. Pregate per lo sviluppo di chiese mature con una conduzione che possa mantenere l’identità culturale e, allo stesso tempo essere in grado di sopravvivere e superare l’impatto del modernismo. Una forma di malaria che resiste alle medicine è diventato un problema serio – pregate per la protezione degli operai cristiani e delle popolazione locale.
6. Il ministero tra i giovani è d’importanza fondamentale per lo sviluppo della vita familiare e per la stabilità della società. Sono scarse le speranze per il futuro e per l’occupazione. L’AIDS è una piaga crescente e ne è infetto il 3,1% della popolazione tra l’età di 15 e 49 anni. IFES svolge un ministero per estensione con un personale di 8 persone a pieno tempo e 200 gruppi composti di 40.000 giovani ai vari livelli: primario, secondario e terziario.
7. Le missioni cristiane hanno segnato la società lasciando un impatto profondo di bene. Il numero di missionari è aumentato nuovamente in seguito alla cessione delle restrizioni. La maggior parte di loro è coinvolta nella formazioni di chiese, nella traduzione della Bibbia, nella preparazione di conduttori e ministeri specializzati e nei ministeri dei mass media. Le missioni più importanti sono: IMB-SBC (11 operai), UFM (10), BMM (8), GIM (5).
8. Pregate per i ministeri cristiani dei Mass Media per le seguenti situazioni:
a) CLC gestisce una libreria Cristiana strategica.
b) EHC si è impegnato a distribuire letteratura Cristiana in tutta la nazione. Sta programmando di occuparsi di una terza distribuzione nella nazione intera.
c) Il film JESUS è distribuito e diffuso largamente nelle lingue inglese e hindi, ma servirebbe anche nella lingua creola.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                          Traduzione di Cherrie Ricca

1. Libertà religiosa completa in seguito all’indebolimento del retorico ateismo.
2. Maggiore recettività al messaggio del Vangelo tra gli indo-guyaiani rurali.
3. Conduttori e cristiani godono di maggiore unità e influenza senza precedenti ad ogni livello della società.

Dati sulle Religioni

Religione %Popolazione
Cristiani 43,57
Indù 33,00
Non religiosi/altri 10,00
Musulmani 8,70
Spiritisti/Animisti 4,10
Bahaisti 0,40
Buddisti/Cinesi 0,23
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazione Membri Affiliati
Cattolica 30 46.561 88.000
Anglicana 160 17.000 68.000
Avventista del 7* giorno 114 35.635 60.000
Comunione del Pieno Vangelo 150 14.000 40.000
Assemblee di Dio 72 10.087 21.443
Chiesa di Dio del Nuovo Testamento 51 5.419 12.500
Luterana 50 5.500 11.000
Metodista (MCCA) 44 3.500 10.500
Ortodossa etiope 30 5.400 8.000
Testimoni di Geova 36 2.073 8.000
Presbiterio di Guyana 25 3.250 5.600
Chiesa del Nazareno 45 3.600 5.000
Unione congregazionale della Guyana 46 2.300 4.752
Convegno battista cooperativo 31 2.229 4.000
Fratelli cristiani 34 2.600 4.000
Chiesa presbiteriana della Guyana 44 2.000 3.000
Wesleyana 34 1.900 3.000
Nuova apostolica 6 778 1.400
Altre denominazioni [60] 872 30.000 60.400
Affiliati doppi -23.333 -49.000
Totale Cristiane [78] 1.874 170.500 369.600

Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA