DATI

CAPITALE: Stoccolma
GOVERNO:
Monarchia costituzionale
POPOLAZIONE:
9 851 017
LINGUE: Svedese, idiomi Sami e Finlandesi minori
ETNIE: Svedesi, Finlandesi, minoranze Sami, Yugoslave, Danesi, Norvegesi, Greche, Turche
AREA TOTALE:
447 435 kmq
CONTINENTE: Europa

1. Il XIX secolo è stato per la Svezia tempo di notevoli risvegli, periodo durante il quale si è affermato un movimento di libertà e forza all’interno della Chiesa, ed una grande spinta verso l’opera missionaria. Al contrario, il 20° secolo ha visto la rapida crescita della secolarizzazione e l’emersione di una delle società più permissive dell’intera Europa. Le leggi formulate dai vari Governi ben riflettono tale situazione. Pregate per un’inversione di tendenza, per un risveglio nazionale della Chiesa e per una rievangelizzazione della Svezia.
2. La Chiesa di Svezia (Luterana) non è più la chiesa di Stato, ma la sua dimensione, la sua influenza politica ed il suo impatto sociale sono ancora notevoli. Sussistono molti seri problemi al suo interno, dove è largamente diffuso il rifiuto della Bibbia come letterale Parola di Dio come anche della vittoria finale dei Credenti. Molte forme di teologia liberale vengono sostenute con forza: visioni femministe (relative anche al linguaggio con cui ci si rivolge a Dio), visioni omosessuali (che fanno del “matrimonio” omosessuale una valida scelta alternativa), teorie relativistiche ed universalistiche. Esiste una minoranza evangelica, ma tutte le visioni ‘conservatrici’ vengono messe da parte. Pregate che questa Chiesa possa essere distolta dal suo errore e divenga una vera sorgente di vita nello Spirito.
3. Il bisogno spirituale della Svezia è cresciuto costantemente per tutto il secolo scorso. Nel 1900 il 99% della popolazione si dichiarava cristiana. Nel 2000, il 78% è stato battezzato da bambino, meno del 48% credeva nell’esistenza di Dio, e solo il 5% andava regolarmente in chiesa. Più della metà della popolazione non ha una reale conoscenza della fede Cristiana. Il declino ha colpito in modo paritario tutte le denominazioni: Luterani, Battisti, Metodisti e Pentecostali. Pregate che un nuovo germoglio di vita e una nuova visione possa rianimare i santi abbattuti e suscitare la certezza che Dio possa far rifiorire la Chiesa. Pregate che le comunità possano anche diventare più coerenti ed efficaci nella Svezia di oggi, con la sua secolarizzazione, la sua mentalità postmoderna e con l’influenza dalla New Age. Pregate affinché i credenti abbiano il coraggio di testimoniare in una società che taccia di ‘intolleranza’ ogni persona che promuove verità assolute.
4. Ci sono diversi segni incoraggianti riguardo l’opera è sosteneteli con la preghiera:
a) C’è crescita nelle nuove organizzazioni di tipo carismatico. InterAct (formata dall’unione di Örebro Mission con l’Unione dei Santi e le Chiese Battiste Libere) ha acquisito una nuova visione e progetti per la crescita spirituale e l’evangelizzazione.
b) Il movimento pentecostale trasmette su 100 stazioni radio e svolge un efficace lavoro di riabilitazione in favore dei tossicodipendenti.
c) I Pentecostali, InterAct e l’Alleanza Missionaria gestiscono insieme un quotidiano cristiano che ha un significativo numero di lettori.
d) Credo, il ministerio studentesco legato ad IFES, è cresciuto grazie ad alcuni nuovi strumenti di evangelizzazione. Esistono gruppi in 18 università (dato aggiornato al 2000).
e) Il movimento Alpha Course sta crescendo e nel 2000 i gruppi evangelistici e di discepolato in funzione erano 261, sia all’interno della Chiesa Luterana di Svezia che nelle altre denominazioni.
5. L’insegnamento biblico è un importante obbiettivo da raggiungere con la preghiera. Nelle università esistono due principali facoltà teologiche, in cui vengono formati molti pastori. L’educazione in generale è influenzata da visioni umanistiche; ciò nonostante il Seminario di Johannelund è di tipo evangelico “conservatore”, e cura circa 130 studenti, molti dei quali, una volta laureati, diventano pastori Luterani. Le chiese libere possiedono 4 scuole teologiche con corsi che vanno da uno a quattro anni; collaborano InterAct, i Pentecostali, le missioni dell’Unione Missionaria Svedese/Unione Battista, i Metodisti e l’Alleanza Missionaria. Vi sono inoltre molti corsi Biblici brevi offerti da varie denominazioni. Oltre a questi sono presenti Scuole Bibliche indipendenti che forniscono prevalentemente corsi di un anno. Oltre 150 giovani vengono ammaestrati annualmente in corsi di breve durata tenuti da Gioventù in Missione (YWAM). OM ha a sua volta fatto molto per sospingere i giovani all’evangelizzazione e al servizio missionario.
6. Il lavoro missionario svolto nel passato dalla Svezia è stato eccezionale. Il contributo della chiesa Luterana e di tutte le Chiese Libere in oltre 100 Paesi è stato molto usato da Dio. Purtroppo, il numero di missionari e l’interesse per il loro lavoro si è fortemente ridotto, e le statistiche riportate dal Consiglio Missionario Svedese rivelano una diminuzione da 927 missionari nel 1997 (dato utilizzato dal libro Operation World) a 715 nel 2000. Pregate per una rinascita dell’interesse nei giovani per le missioni a breve termine e, non di meno, a lungo termine. Intercedete per il notevole lavoro dell’Istituto di Traduzione Biblica con sede a Stoccolma, il quale si è posto l’obbiettivo di tradurre il Nuovo Testamento in ogni lingua non-slava dell’ex Unione Sovietica.
Richieste per ministeri specifici in Svezia:
a) I giovani. Un’intera generazione di giovani sta crescendo senza ricevere un adeguata testimonianza del Vangelo. Poche chiese ed organizzazioni sono preparate a rispondere a questa sfida.
b) Il popolo Saami della Lapponia, nel nord della Svezia, parla ben 5 lingue diverse. Tutti loro sono nominalmente cristiani. La traduzione della Bibbia in 2 dei loro idiomi è in via di produzione, ma un’altra è già stata pubblicata nel 2000. Pregate che vi possa essere un’autentica espressione dell’identità Saami nella Chiesa.
c) Esistono molte zone rurali ed urbane con poche chiese evangeliche; queste, tra l’altro, non sono uniformemente distribuite sul territorio, ma restano là dove nel passato si erano presentati dei risvegli locali.
d) Il conflitto dei Balcani degli anni ’90, con le sue orrende manifestazioni di odio e di “pulizia” etnica, ha causato l’emigrazione di 300.000 Albanesi, Croati, Bosniaci e Serbi verso la Svezia. Alcuni di loro sono ora rientrati nella propria nazione di origine, ma gran parte di essi, traumatizzati e tragicamente segnati, risiedono ancora in Svezia.
e) I rifugiati politici e religiosi, prima provenienti dai Paesi del Blocco Comunista ma oggi in numero sempre maggiore anche dal Medio Oriente e dall’Africa, hanno trovato accoglienza in Svezia. Essi sono tra i più aperti al Vangelo, ma ancora pochi sono coloro che lavorano fra loro.
f) I Mussulmani, da una “manciata” nel 1960 sono aumentati fino a circa 300.000 nel 2000. Molti provengono dalla ex-Yugoslavia, dalla Turchia (di etnia sia Turca che Curda), dall’Iran e dal nord Africa. Pregate per la chiamata di operai che inizi un ministerio tra loro e per la possibilità di reperire i mezzi adatti a raggiungerli.
g) I Cinesi raggiungono il numero di 7.000. COCM è stata usata da Dio per formare nuove chiese tra loro. Una nuova sfida è data dagli studenti cinesi che giungono nelle scuole Svedesi.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                     Traduzione di Lorens Marklund

La legge che sancisce la libertà di culto risale al 1951. Dal 1593 fino al 2000 la chiesa di stato è stata quella evangelico-luterana, la Chiesa di Svezia, alla quale aderisce la maggioranza della popolazione (61,2%). Il 18,5% si dichiara ateo o agnostico. Vi sono minoranze di protestanti evangelici quali battisti, pentecostali ecc. (2%) e una crescente minoranza musulmana (4%) dovuta ai flussi di immigrazione. I cattolici sono una minoranza; secondo statistiche diocesane l’1,6% della popolazione svedese è parte della Chiesa cattolica. Il culto cattolico fu autorizzato ufficialmente solo nel 1860. La diocesi di Stoccolma è l’unica della Svezia.

Da Wikipedia

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 54,65
Non religiosi 41,82
Mussulmani 3,10
Ebrei 0,18
Altri 0,14
Indù 0,06
Buddisti 0,04
Bahaisti 0,01

Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Chiesa di Svezia (Luterana) 2.543 2.900.000 7.505.930
Cattolica 40 123.000 158.000
Movimento Pentecostale 489 90.815 147.000
Patto Svedese Missionario 840 67.000 145.000
InterAct 344 29.000 50.000
Luterana Estone 9 11.500 49.500
Missione Evangelica Svedese 515 18.000 45.000
Luterana Finlandese 16 16.000 40.000
Testimoni di Geova 344 23.559 39.000
Unione Battista 337 18.553 36.000
Ortodossa Siriana 40 18.182 28.000
Esercito della Salvezza 175 7.300 23.000
Alleanza Missionaria Svedese 234 12.800 23.000
Ortodossa Serba 8 11.500 23.000
Ortodossa Greca 4 11.184 17.000
Santi dell’Ultimo Giorno (Mormoni) 52 5.444 9.200
Metodista 67 5.177 9.000
Ortodossa Finlandese 1 1.400 2.500
Altre denominazioni [50] 345 54.000 100.000
Doppi affiliati -570.000 -780.000
Disaffiliati -2.000.000 -2.800.000
Totale Cristiane [68] 6400 856.000 4.850.000
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA