DATI

CAPITALE: Montevideo
GOVERNO:
Repubblica presidenziale
POPOLAZIONE:
3.337.058 (Urbanizzazione 90% )
LINGUE: Spagnolo
ETNIE: 93.1% di origine spagnola (di cui il 25% di origine italiana e il 7% di origine mista). Vi sono, nel rimanente 6,9%, 75.000 italiani, 55.000 ebrei, 32.000 brasiliani, 28.000 tedeschi e 15.000 russi
AREA TOTALE:
176.215 kmq
CONTINENTE: America

1. La società Uruguayana ha dimostrato per molti anni scarso interesse per la religione, ponendo la propria fiducia nell’uomo anziché in Dio. Solo verso gli anni ’90, si è nuovamente sviluppato un interesse per il trascendentale.
Anche se la Chiesa Cattolica Romana vanta l’adesione del 50% della popolazione, soltanto 40.00 persone (circa l’1,2% della popolazione) frequentano regolarmente le funzioni religiose. La maggioranza dei cattolici è quindi, in realtà, non religiosa.
2. La scarsa conoscenza della Parola di Dio ha aperto le porte a sette e potenze demoniache Si contano circa un milione di spiritisti presenti nel Paese; molti di loro sono membri della Chiesa Cattolica.
La maggioranza della popolazione non cattolica aderisce a sette come quella dei Mormoni, Testimoni di Geova, ecc.. Anche la New Age sta prendendo piede, specialmente fra gli intellettuali e all’interno della classe media.
Preghiamo affinché siano sconfitte le potenze demoniache che si celano dietro questi inganni.
3. Le chiese ‘evangeliche’ in Uruguay hanno lottato a lungo per produrre un impatto sulla società. Purtroppo i frutti sono stati esigui: nonostante i grandi sforzi, solo poche persone si sono arrese a Gesù. Tuttavia le comunità Pentecostali e quelle Battiste continuano a crescere.
Preghiamo affinché questo risveglio continui e che ogni chiesa senta il bisogno di evangelizzare per condurre nuove anime a Cristo.
4. Questo risveglio ha favorito l’unità tra le comunità. C’è ancora bisogno di molte preghiere, ma grazie a Dio, diverse chiese stanno ora collaborando assieme come non era mai successo prima d’ora. Tramite il ministero della missione DAWN, i membri dell’Alleanza Evangelica hanno lanciato alcuni progetti finalizzati alla formazione di nuove comunità. Preghiamo anche per gli istituti biblici del Paese: un aumento delle chiese richiederà anche più pastori ben preparati.
Alcune scuole bibliche hanno, però, influenzato negativamente la chiesa, diffondendo dottrine liberali non conformi alla Parola di Dio.
5. L’interesse per l’azione missionaria è stato fino ad ora piuttosto scarso, ma questo non ha impedito che nascessero due nuove opere: Avance e Desafio Mundial. Esistono altre missioni che operano in Uruguay, come Operazione Mobilitazione (OM), Gioventù in Missione (YWAM), le Assemblee di Dio (AoG) e la Chiesa Battista.
Nel 2000 si è anche tenuto un congresso missionario che ha destato nella Chiesa la necessità di raggiungere coloro non ancora evangelizzati.
6. Lo scoraggiamento in campo evangelistico è ormai superato. Persiste, tuttavia, il bisogno di missionari Le più grandi missioni che operano in Uruguay sono l’IMB-SBC (39 missionari), AoG (34), BMW (12), Chiese di Cristo (12), Chiesa dei Fratelli (10).
Alcuni missionari dall’America Latina stanno operando in questo Stato portando buoni frutti.

Le popolazioni meno evangelizzate

  • La minoranza ebrea concentrata a Montevideo.
  • Le comunità cinesi e giapponesi (non esistono chiese fra loro!)
  • Alcuni palestinesi che vivono nelle periferie.
  • Le classi medio-alte che vivono lungo le coste di Montevideo, che rappresentano probabilmente la fascia di popolazione meno evangelizzata.
  • I poveri rappresentano una categoria in aumento nel paese. Il 40% dei bambini nasce in uno stato di miseria. La SAMS offre rifugio ai senzatetto di Montevideo. Preghiamo affinché le chiese possano venire incontro ai bisogni di queste persone.

Supporto di ministeri cristiani

  • Letteratura Cristiana. La CLC (Crociata del Libro Cristiano) tramite la sua libreria a Montevideo e la vendita ambulante di letteratura cristiana in tutto il Paese, ha contribuito all’evangelizzazione. La missione IMB-SBC e la Società Biblica diffondono copiosamente libri cristiani e Bibbie. Pregate affinché queste risorse abbiano un impatto duraturo.
  • Radio e Tv: L’Uruguay è uno tra gli Stati dell’America Latina con meno stazioni-radio cristiane. La missione TWR trasmette da Montevideo in tutto il Paese, in Argentina e in Paraguay. Malgrado i costi, in Tv vanno in onda programmi cristiani.

(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)           Traduzione di Daniela Suglia e Jonathan Prete

La Chiesa Evangelica Uruguayana è cresciuta in maniera considerevole negli ultimi 15 anni.

In Uruguay non esiste una religione ufficiale; Chiesa e Stato sono ufficialmente separati ed è garantita la libertà religiosa. Secondo uno studio condotto nel 2008 dall’Instituto Nacional de Estadística, il cattolicesimo è la religione prevalente (vi aderisce il 45,7% della popolazione); seguono i cristiani non cattolici (9,0%), gli animisti e gli umbandisti (i seguaci di una religione afro-brasiliana) e gli ebrei (0,4%). Il 30,1% della popolazione crede nell’esistenza di un dio ma non aderisce ad alcuna religione, mentre il 14% si dichiara ateo o agnostico.

Gli osservatori politici considerano l’Uruguay il paese più laico delle Americhe. La Chiesa non vi ha mai rivestito un ruolo preminente, nemmeno in epoca coloniale, osteggiata dalla fiera resistenza delle popolazioni indigene all’evangelizzazione. Dopo l’indipendenza, le idee anticlericali, provenienti in particolare dalla Francia, si sono rafforzate: già nel 1837 fu riconosciuto il matrimonio civile e nel 1861 lo Stato assunse la gestione dei cimiteri; nel 1907 fu legalizzato il divorzio e nel 1909 l’istruzione religiosa fu bandita dalle scuole statali. Il processo di separazione fra Stato e Chiesa fu accelerato sotto il governo di José Batlle y Ordóñez (1903 – 1911) e si concluse nel 1917 con l’emanazione dell’attuale costituzione.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 60,20
Non religiosi 24,64
Spiritisti 12,80
Ebrei 1,86
Altri 0,50
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Cattolica 230 1.807.914 2.513.000
Santi dell’Ultimo Giorno (Mormoni) 153 52.000 78.000
Nuova Apostolica 170 25.564 34.000
Testimoni di Geova 135 10.422 22.000
Assemblee di Dio (USA) 129 9.340 18.680
Tabernacolo Cristo è la Risposta 23 8.000 17.600
Valdese 25 3.165 13.685
Convenzione Battista 60 4.554 11.000
Mision Vida 50 4.000 8.800
Avventista del 7* Giorno 45 4.079 8.158
Chiesa di Dio (Cleveland) 42 3.120 7.800
Assemblee di Dio (Finlandia) 79 3.116 7.790
Chiesa del Nazareno 25 1.450 4.500
Altre denominazioni [62] 825 58.000 121.300
Disaffiliati -617.300 -858.000
Totale Cristiane [75] 1.991 1.377.400 2.008.300
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA