DATI

CAPITALE: Helsinki
GOVERNO:
 Repubblica
POPOLAZIONE:
5.231.372
LINGUE: Finlandese 92% (ufficiale), Svedese 5,6% (ufficiale), altre 2,4% (piccole minoranze Sami e Russe)
ETNIE: Finlandese 93,4%, Svedese 5,7%, Russa 0,4%, Estone 0,2%, Latina 0,2%, Sami 0,1%
AREA TOTALE:
338.145 kmq
CONTINENTE: Europa

1. L’umanesimo secolare, con le sue connesse attitudini negative, possiede una forte influenza e i 2/3 dei Finlandesi vedono la vita come tenebrosa e priva di speranza, e 5 su 6 credono che il destino della persona ordinaria sia in continuo declino. La disoccupazione ed il debito nazionale rappresentano preoccupazioni significative ed il pluralismo spirituale si sta diffondendo sempre di più. L’ultimo risveglio è avvenuto negli anni ’60. Un interesse crescente per le questioni spirituali potrebbe condurre ad un altro risveglio, ma nel frattempo i gruppi religiosi che crescono più velocemente sono i Musulmani, i Testimoni di Geova e i Mormoni.
2. La chiesa luterana è molto più evangelica della maggior parte delle chiese nazionali in Europa. Questo è dovuto in parte ad una serie di movimenti di risveglio avvenuti nel passato, i quali hanno influenzato la sua spiritualità. Essa raccoglie sotto di sé un gran numero di chiese autonome, gruppi di risveglio e preghiera, e missioni. È proprio tra questi, che la maggior parte dei luterani impegnati trovano comunione e un trampolino di lancio per l’evangelizzazione. È probabile che almeno il 20% dei luterani abbia collegamenti con questi gruppi, ma l’adesione diminuisce a causa della scarsa frequenza alle riunioni di chiesa in generale (solo il 2% della popolazione). Gruppi di fedeli invecchianti sono un fattore indicativo dell’intensificazione futura di questo problema. La chiesa ha bisogno di un rinnovamento, sia dello spirito che della strategia adottata per combattere l’apatia e il cristianesimo di nome soltanto. Preghiamo che ci possa essere un profondo e duraturo risveglio all’interno dell’intera Chiesa Luterana.
3. Le chiese libere, sia pentecostali che non pentecostali, sono relativamente piccole ma spiritualmente vive e in fase di crescita. Il rinnovamento carismatico ha avuto un profondo impatto. Preghiamo per una maggiore unità e cooperazione nei campi dell’evangelizzazione e della missione tra i vari gruppi, le Chiese Libere ed i Luterani.
4. Per la chiesa in Finlandia è necessario un nuovo paradigma di riferimento, se davvero vorrà crescere. Gli obiettivi per la fondazione di chiese stabiliti da DAWN dimostrano che esiste ancora vita e visione, ma la struttura della chiesa è in fase di cambiamento. Le vecchie forme e tradizioni non soddisfano i bisogni di molti Finlandesi. Questioni specifiche sono:
a) I molti credenti sradicati che vanno di chiesa in chiesa dimostrano una mancanza di impegno e fedeltà nei confronti di una comunità locale. Preghiamo che lo Spirito Santo possa convincerli del bisogno di integrarsi nella Sua Chiesa.
b) La crescita diffusa di gruppi ‘cellula’. Alcuni di questi gruppi sono stati fondati da chiese stabilite, altri non lo sono stati. Preghiamo che tutte queste cellule possano sentirsi parte del corpo universale di Cristo e contribuire ad esso, di conseguenza.
c) Lo sviluppo di una visione e una strategia cristiana a livello nazionale. Preghiamo affinché siano concessi saggezza e discernimento alle guide nazionali delle chiese nelle loro relazioni con questi gruppi di natura e provenienza così diverse tra loro.
5. Il ministero tra i giovani possiede un grande potenziale. Una porzione elevata dei giovani finlandesi frequenta campeggi giovanili. Questo rappresenta per loro un’occasione per giungere ad una fede vivente in Cristo. Preghiamo che i responsabili possano dare un buon esempio di condotta cristiana. Preghiamo inoltre per i ministeri dei campi universitari della Missione Luterana Evangelica per gli Studenti (IFES – International Fellowship of Evangelical Students – Unione di Studenti Evangelici, presente in 12 città), di EYL e di CCCI (Campus Crusade for Christ International). Molti allievi in Finlandia non risiedono presso i campi universitari e così organizzare gruppi di evangelizzazione è molto più difficile.
6. La visione per la missione non sta crescendo come dovrebbe. Le chiese devono acquisire una visione missionaria e diventare più coinvolte nel processo di committenza di missionari piuttosto che contare esclusivamente sulle agenzie. Molti operai sono impediti da una mancanza di sostegno finanziario. Nuovi metodi di invio di missionari in altri Paesi devono essere sviluppati per impedire l’individualizzazione del processo di sostegno economico. Varie missioni hanno mandato Finlandesi in tutte le parti del mondo per l’estate o con gruppi di missione a breve tempo; molti sono ora nel ministero a tempo pieno.
7. Meno persone vengono raggiunte dal Vangelo. Molti rifugiati e richiedenti asilo politico sono venuti in Finlandia dall’Europa centrale ed orientale, ed un numero sempre maggiore dall’Asia e dall’Africa. Molti sono musulmani e pochi hanno sentito parlare del Vangelo. Alcuni credenti stanno organizzando riunioni internazionali per queste persone. Ci sono alcune chiese etniche, come la piccola chiesa cinese a Helsinki. Preghiamo che questi immigranti possano avere la possibilità di incontrare Gesù in una maniera reale ed attraente.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                      Traduzione di Deborah Minder

1. La caduta del Comunismo nell’URSS ha fornito ai Finlandesi occasioni senza precedenti per l’evangelizzazione e l’incoraggiamento dei credenti Estoni (loro cugini etnici) e Russi. Lo sviluppo della chiesa dell’Estonia negli anni ’90 è dovuto infatti in gran parte ai credenti finlandesi. Ma questa rapida espansione è ormai parte del passato. Attualmente vi è bisogno di lavoratori nel ministero a tempo pieno per aiutare nel discepolare le nuove chiese. I Finlandesi godono inoltre di un vantaggio strategico nei confronti del popolo ugro-finnico dell’ex URSS, che gli permette di svolgere un ruolo di assistenza nell’evangelismo e nel discepolato.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 87,09
Non religiosi 12,60
Mussulmani 0,18
Altri 0,09
Ebrei 0,02
Bahaisti 0,01
Indù 0,01
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazione Membri Affiliati
Evangelica Luterana 1.377 1.721.400 4.406.800
Pentecostale Finlandese 210 49.000 70.070
Ortodossa Finlandese 115 36.364 52.000
Testimoni di Geova 320 21.000 31.000
Evangelica Libera 98 12.600 16.380
Avventista del 7* giorno 67 5.752 7.700
Pentecostale Siiloan 1 2.840 7.100
Cattolica 11 4.738 6.776
Pentecostale Maranatha 26 2.550 6.375
Pentecostale del Risveglio Libera 34 2.400 4.800
Santi dell’ultimo giorno (Mormoni) 36 3.400 4.600
Battista (Svedese) 21 1.400 1.670
Metodista 23 1.278 1.650
Chiesa di Svezia (Luterana) 3 1.034 1.500
Esercito della Salvezza 45 1.200 1.300
Altre denominazioni [38] 237 7.600 11.500
Affiliati doppi -47.300 -121.000
Totale Cristiane [53] 2.624 1.827.300 4.510.000
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA