DATI

CAPITALE: Suva
GOVERNO:
 Repubblica
POPOLAZIONE:
931.741
LINGUE: Inglese (ufficiale), Fijiano (ufficiale), Hindustano
ETNIE: Fijiani 57,3% (predominano i Melanesiani con un misto Polinesiano), Indiani 37,6%, Rotuman 1,2%, altri (Europei, isolani del Pacifico, Cinesi) 3,9%
AREA TOTALE:
18.270 kmq
CONTINENTE: Oceania

1. L’eredità dell’avarizia della colonizzazione inglese ha avuto un impatto a lungo termine sulle Fiji. Questi gli effetti:
a) Il risentimento degli indigeni delle Fiji contro l’importazione del lavoro indiano dal 1870 in poi. I risultati erano evidenti nell’alto tasso di criminalità fra i Fijiani e nel 1987 il colpo di Stato e la seguente discriminazione contro gli indiani.
b) Il discredito della Cristianità agli occhi degli Indiani e il presente e radicato atteggiamento di paura, miscredenza, complesso di inferiorità e insicurezza.
c) Lo stretto legame tra il nazionalismo fijiano e la cristianità politicizzata. Il colpo di Stato divise la chiesa metodista dominante.
Pregate per uno spirito di pentimento, guarigione da ferite passate, una società impaurita e una nuova libertà per il vero Vangelo.
2. I Fijiani abbracciarono il Cristianesimo più di un secolo fa, ma questo fu determinato da un fattore più culturale che spirituale. Il legalismo, il nominalismo e il culto di divinità spirituali ancestrali sono assai diffusi. L’alcolismo e le famiglie divise sono i maggiori mali sociali. Le Fiji hanno un’alta percentuale di Metodisti, più di ogni altra nazione — ma c’è stato un considerevole esodo di Fijiani dalla Chiesa Metodista ad altre denominazioni. Pregate per un profondo lavoro dello Spirito Santo per trattare con il compromesso e gli attriti etnici e portare il risveglio.
3. Nuove chiese con un più forte messaggio evangelico stanno crescendo, ma ci sono ancora troppe chiese di Mormoni e Testimoni di Geova. Anche senza le chiese Metodiste, Anglicane e Cattoliche ci sono movimenti evangelici e carismatici vigorosi. Comunque, c’è bisogno in tutte le isole di esporsi alla genuinità, vivere la Cristianità fuori. Pregate per le agenzie missionarie affinché includano le chiese nella semina e nell’evangelizzazione. Il piccolo ministero su barca dello YWAM e UBS è l’unico nel portare, tramite gruppi di evangelizzazione, letteratura cristiana da isola e isola, molte delle quali sono segregate.
4. Persone meno raggiunte. Gli Indiani delle Fiji formano la più grande comunità non cristiana del Pacifico. Solamente il 6% di loro si dichiara Cristiano. La maggioranza delle chiese indiane soffre spesso di uno spirito che vuole ricevere piuttosto che dare, della mancanza di una leadership solida, e dell’emigrazione dei loro leader più ricchi di doni spirituali. Pregate specialmente per:
a) Gli indù, che sono stati evangelizzati a piccoli gruppi. Durante gli ultimi quaranta anni c’è stato un gocciolio costante di conversioni al Cristianesimo. I Metodisti, AoG, i Battisti e i Pentecostali hanno tutti componenti Indiani. WEC e Pioneers hanno ministeri per fondare nuove chiese affidate a ministri Indiani.
b) I Sikhs e Panjabis hanno conservato molto della loro cultura e linguaggio, ma c’è stata una specifica assistenza per loro.
c) La comunità Musulmana di 59.000 persone è saldamente unita e molto resistente al Vangelo. Poco è stato fatto per raggiungerla, e i pochi convertiti a Cristo hanno subito considerevoli persecuzioni. Ci sono molti villaggi Fijiani che sono diventati Musulmani.
d) I Cinesi — soprattutto di origine Cantonese. C’è stata una grande e recente immigrazione dalla Cina e da Hong Kong. Molti parlano inglese. Non c’è stato nessun ministero specificatamente diretto a raggiungerli fino al 1992 (WEC).
5. Le Fiji sono sia un fulcro spirituale che commerciale per molte piccole nazioni del Pacifico. Pregate per il risveglio spirituale e il benessere della chiesa, più specificatamente:
a) Formazione di leader per le chiese. Istituzioni significative sono il College Teologico Metodista, l’AoG Scuola Biblica (100 studenti), Scuola Biblica Ambasciatori per Cristo (11 studenti), il College Battista della Leadership Cristiana in Nasinu, il Seminario Cattolico Regionale del Pacifico. L’EHC Scuola per la formazione biblica e missionaria e il Centro di Formazione Missionaria del Sud Pacifico sono nati per incrementare la formazione di missionari capaci di lavorare a livelli interculturali.
b) Ministero per i giovani. Le Fiji hanno seri problemi sociali tra i giovani, ancora c’è la necessità di conoscere la loro reazione al Vangelo. Pregate per quei ministeri specificatamente destinati ai giovani nelle Fiji e nel Pacifico — CEF (4 lavoratori tra i bambini), YFC, SU, e YWAM tra i giovani, e anche gli Studenti del Pacifico per Cristo (IFES) e CCCI tra gli studenti. L’Università del Pacifico nelle Fiji ha studenti da ogni territorio insulare ed è strategica per l’impatto su molte isole dove c’è molta cristianità solo nominale.
c) Reti Evangeliche. Ci sono due organizzazioni “ombrello” per gli Evangelici — l’Alleanza Evangelica e l’Associazione Evangelica delle Fiji. La seconda è collegata all’Associazione Evangelica del Sud Pacifico, fondata nel 1989, che è diventata un catalizzatore per la cooperazione nel lavoro tra i giovani, collegamenti e missioni per le donne. Pregate per una profonda unità tra i credenti che trascenda la denominazione, la distanza e l’etnia.
d) Visione missionaria. Più di 300 Fijiani hanno servito come missionari a lungo termine negli ultimi 130 anni. L’entusiasmo iniziale era svanito, ma adesso si sta risvegliando. YWAM, WEC, Pioneers e CMF hanno avuto un ruolo rilevante nel canalizzare i Fijiani verso i campi di missione nel mondo. L’EFSP ha lanciato il Deep Sea Canoe Mission come uno sforzo cooperativo per incoraggiare la visione missionaria, identificare e formare i lavoratori. Pregate per l’investimento missionario già esistente Fijiano e che sia più grande in futuro.
6. L’aiuto di ministeri cristiani nelle Fiji che raggiungono tutto il Pacifico. Pregate per:
a) La Società Biblica del Sud Pacifico situata nelle Fiji. Pregate per i suoi sforzi nelle condizioni esaminate di necessità di traduzione (c’è più bisogno nel dialetto delle Fiji adesso), lavoro di traduzione, stampa e distribuzione della Parola di Dio attraverso il Pacifico. Sono progetti importanti il lavoro di traduzione e revisione in Fijian e Fiji Hindi. C’è anche la mancanza di buona letteratura cristiana in queste due lingue.
b) L’EHC ha avuto così tanto successo nelle Fiji che si sono estesi a 3 distribuzioni per nazione, il 6% della popolazione ha risposto, si sono formati più di 2.000 gruppi di cristiani, e si è formata una denominazione con una forte visione missionaria.
c) Il film JESUS è stato ampiamente usato in Inglese, Fijiano e Hindi.
d) Agenzie specializzate includono: WVI, affidato allo sviluppo, Christian Women Communication International con i loro programmi KYB, il ministero per la riabilitazione dei prigionieri del Prison Fellowship e il Nurses Christian Fellowship. Tutti hanno bisogno di preghiera.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                                       Traduzione di Marta

1. Lodate Dio perché i dieci anni di discordia razziale e di discriminazione da parte dei Fijiani cristiani soprattutto contro gli Indiani non cristiani sono finiti con l’approvazione unanime della Costituzione nel 1999. Pregate per il rispetto inter-razziale e l’armonia nel futuro.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 58,32
Indù 33,00
Musulmani 7,00
Non religiosi/altri 0,80
Sikh 0,55
Bahaisti 0,30
Cinesi 0,02
Ebrei 0,01

Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Metodista 1.160 43.956 200.000
Cattolica 34 43.750 84.000
Assemblee di Dio 268 18.231 52.231
Avventista del 7o giorno 160 18.801 29.000
Comunione cristiana missionaria (EHC) 221 13.287 19.000
Santi degli ultimi giorni (Mormoni) 22 6.145 11.000
Anglicana 52 3.940 9.000
Testimoni di Geova 31 2.009 5.000
Pentecostale unita 128 4.476 4.700
Centro di testimonianza cristiana 12 2.098 3.000
Chiesa di Dio (Cleveland) 19 1.800 3.000
Fratelli cristiani 20 898 1.500
Altre denominazioni [22] 117 14.600 24.000
Totale Cristiane [34] 2.244 174.000 446.000
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

 

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA