DATI

CAPITALE: Bogotà
GOVERNO:
 Repubblica
POPOLAZIONE:
45.013.672
LINGUE: Spagnolo
ETNIE: Meticci 58%, Bianchi 20%, Mulatti 14%, Neri 4%, Amerindi Neri 3%, Amerindi 1%
AREA TOTALE:
1.138.910 kmq
CONTINENTE: America

1. La Colombia ha la reputazione di essere uno dei paesi più violenti del mondo. Movimenti di guerriglieri di sinistra, frange paramilitari di destra e trafficanti di droga controllano molte aree del Paese. La corruzione, il ricatto, i rapimenti, gli assassini e le vendette continuano ad abbruttire la società, con l’abbandono di valori morali e standard etici. Pregate per le guide politiche, giuridiche e spirituali della Nazione, per la loro sicurezza e per il coraggio di difendere i diritti. Pregate che i cristiani possano rimanere incontaminati dalla malvagità della loro società e possano diventare gli strumenti di Dio per un cambiamento morale, sociale e spirituale. Pregate che la caratteristica paura e la rabbia dei colombiani possano condurli alla fede personale nel Signore Gesù Cristo come Salvatore.
2. La presa di Satana sulla Colombia deve essere rotta con la preghiera. La signoria di Cristo deve essere proclamata al di sopra dello spirito di violenza, di vendetta, di anarchia e corruzione e sulle pratiche occulte che hanno portato la Nazione così in basso. La rete che collega i signori della droga, i politicanti, i guerriglieri, i paramilitari e i gruppi di satanisti, cospira di fare guerra contro i santi e ostacola l’espansione del Vangelo. Tutto questo accade solitamente per mezzo dell’intimidazione, ma spesso attraverso la completa distruzione e gli omicidi. Nel 1999 più di 35 pastori sono stati uccisi e 300 chiese sono state chiuse forzatamente.
3. La Costituzione del 1991 ha acceso un barlume di speranza con l’apertura di processi democratici in favore di coloro che in precedenza non venivano rappresentati, riformando il sistema giuridico danneggiato dalla violenza delle guerre per la droga e garantendo una maggiore libertà religiosa. I Colombiani sono stanchi della violenza, ma tutti gli sforzi per portare la pace e cercare una soluzione duratura sono falliti. Gli evangelici sono incoraggiati dalla libertà, dalle opportunità e dalla rappresentanza ufficiale che la nuova Costituzione ha portato, ma temono anche che questo possa causare la perdita della loro identità marcata. Pregate che la pace possa prevalere e che gli evangelici possano portare avanti la loro testimonianza in maniera forte, proporzionalmente all’aumento della libertà religiosa.
4. La Chiesa Cattolica Romana ha assistito al cambiamento della situazione socio-politica che ha avuto radicali effetti sul suo ruolo e sulla sua influenza. La maggior parte della chiesa è fortemente tradizionalista e nominale – la maggioranza dei cattolici non va mai a Messa. Pregate che la disgregazione della Chiesa Cattolica possa aprire la porta a un rinnovamento spirituale. C’è una forte componente carismatica all’interno della Chiesa Cattolica, inoltre ci sono parecchi cattolici che lavorano con i poveri e denunciano apertamente la violenza e sono altrettanto determinati nei confronti di coloro che odiano il loro lavoro per Dio.
5. La crescita evangelica è stata significativa. Nel 1993 c’erano solo 15.000 evangelici, nel 2000 erano circa 2 milioni. Evangelizzazioni su scala locale e nazionale hanno prodotto un grande aumento delle congregazioni e dei credenti. In alcune città la crescita della chiesa aumenta di venti volte nel giro di un decennio! Il lavoro degli evangelici tra i poveri e gli emarginati è di buona testimonianza per tutti, tuttavia il successo evangelistico può far sì che le guide spirituali vengano prese di mira come obiettivi di violenze, infatti le chiese crescenti vengono considerate un tentativo di controllo di un gruppo su di un’area. Molti responsabili di chiese sono stati martirizzati per questo motivo e molte altri hanno abbandonato il Paese. Pregate per la soluzione dei seguenti problemi:
a) La crisi dell’autorità nelle chiese. Si è assistito ad un peggioramento in questo campo con la crescita delle chiese e con i continui omicidi delle guide spirituali. È scarso l’insegnamento approfondito della Parola e ci sono stati troppo pochi esempi di come condurre umilmente, senza ricorrere a metodi autocratici e umanistici. Ci sono più di 20 scuole di insegnamento teologico e molte di queste sono piene di studenti, ma non ci sono abbastanza insegnanti qualificati.
b) La crisi a causa delle divisioni. Varie divisioni all’interno del Corpo di Cristo, hanno diffamato il nome del Signore e hanno reso debole la testimonianza verso il governo e le persone. Parecchie denominazioni si sono divise per motivi carnali, tuttavia i frutti di un’unità genuina si stanno manifestando, come nel caso del Congresso di comunione tra ispanici e americani nel 1999, caratterizzato da un clima di consacrazione e unità. La CEDECOL (la Confederazione Evangelica della Colombia) è un corpo che collega più di 50 denominazioni evangeliche e coordina attività interne alle chiese. Quando gli evangelici si dedicano ai grandi bisogni umani della Colombia, Dio li rende uniti nello spirito e nelle intenzioni. Pregate per un decisivo intervento di guarigione e unione spirituale.
6. I missionari sono molto affaticati e vivono sotto la continua minaccia di rapimenti e omicidi. Queste tragedie sono molto comuni e spesso costringono i missionari al ritiro dalle aree controllate da estremisti politici o dai signori della droga. Pregate affinché i missionari possano sentirsi incoraggiati e fedeli alla loro chiamata. Le relazioni interne tra le missioni e le chiese, sono state fonte di tensione, divisione e dolore nel passato, ma sembra che stiano migliorando. Per portare avanti un ministero vitale e pieno di frutti, sono richieste grande umiltà e sensibilità, all’interno di un quadro religioso così complicato. Le principali agenzie missionarie sono: SIL/WBT (193), NTM (103), YWAM (77), IMB-SBC (42), Chiese dei Fratelli (38), Assemblee di Dio (37), TEAM (26), CMA (24), OMS (19), ABWE (16) e LAM (15).
7. La visione missionaria della Colombia necessita ancora di stimoli. Molti indigeni sono chiusi agli stranieri e troppo pochi colombiani si sono impegnati per portare loro il Vangelo. Pregate per “Agua Viva”, un progetto per addestrare i colombiani a raggiungere le proprie tribù di indigeni e quelle dei paesi vicini. Un piccolo ma crescente numero di colombiani si è spostato in altri paesi, ma il sostegno della Chiesa è limitato. In Colombia è pubblicata l’edizione spagnola di Operation World. Pregate per il ministero in corso del comitato COMIBAM che ha come scopo quello di spingere i cristiani ad essere coinvolti in missione.
8. Persone non raggiunte. Pregate specialmente per:
a) Le città meno evangelizzate. Medellìn, famosa per la sua durezza al Vangelo, è la capitale del crimine e dei narcotici. La città di Cali è similmente una sfida particolare per il Vangelo. Tuttavia, la collaborazione tra gli evangelici sta producendo frutti nella crescita della chiesa, nella misura in cui essi vigilano nella preghiera e proclamano insieme la signoria di Cristo sopra queste città.
b) I migliaia di ragazzi sbandati e che vivono in strada. La YWAM, WEC e LAM hanno un ministero che offre loro soccorso e addestramento professionale.
c) La classe intermedia cittadina, ristretta e martoriata dalle crisi politiche ed economiche degli anni passati. Molte persone tra questo ceto sociale stanno rivolgendosi all’occultismo, probabilmente a causa del loro limitato peso sociale.
d) La comunità musulmana siriana-libanese, che conta circa 15000 membri.
e) Gli indigeni che sono chiusi agli evangelici fondatori di chiese. Ci sono tra le 25 e le 35 etnie in questa situazione, tra cui le tribù Chami, Inga, Coreguaje, Cuiba, Desano, Epena, Huitoto, Saliba e Tucano. Quasi la metà delle tribù di indigeni non è stata ancora raggiunta dal Vangelo.
f) Il lavoro tra gli studenti è stato lento e difficile. Mentre una volta le ideologie marxiste dominavano le università, ora un approccio postmoderno individualistico e un atteggiamento apatico, ostacolano l’interesse nel servire gli altri o nella ricerca di Dio.
g) Più di un milione di rifugiati, il 70% dei quali è composto da donne e bambini, vittime della violenza indigena senza volto. Essi sono senza radici e traumatizzati dalle guerre tra le varie fazioni, ma sono anche aperti al Vangelo della pace.
9. Il lavoro tra gli indigeni è stata una lotta continua, anche se la Costituzione del 1991 ha accordato vasta autonomia alle etnie delle foreste pluviali. La testimonianza verso di loro è resa difficile dalle misere condizioni di vita, dall’indifferenza delle gente, dall’opposizione da parte degli antropologi e funzionari, dalla rivalità tra agenzie missionarie, e di recente, dai trafficanti di droga che obbligano gli indigeni a coltivare cocaina e marijuana. Nonostante questo, ci sono state alcune risposte di avvicinamento a Cristo. Pregate per:
a) Una chiesa forte e vitale, guidata con diligenza, che sappia affrontare i trafficanti di droga e il processo di modernizzazione.
b) Il ministero di fondazione di chiese portato avanti da NTM (48 missionari in 9 tribù), South American Mission (in 3 tribù del nord-est), CMA (in 2 tribù).
c) La traduzione della Bibbia. La SIL ha 145 missionari impegnati in 33 progetti di traduzione. La traduzione di un certo numero di Nuovi Testamenti sta per essere completata. A causa dei pericoli, molti traduttori vivono a Bogotà mentre i loro collaboratori linguistici si spostano avanti e indietro. Questa situazione non contribuisce alla realizzazione di un buon lavoro di traduzione in tempi brevi.
10. Ministeri di supporto:
a) La letteratura è un’area che acquista importanza in modo crescente, tuttavia è ancora poco utilizzata, sia per quanto riguarda l’evangelismo che per l’insegnamento biblico. La CLC gestisce quattro librerie, una vasta rete di distribuzione per la letteratura e una crescente attività di pubblicazione di titoli spagnoli. Desafio, un opuscolo prodotto dalla WEC, è utilizzato per l’evangelismo dal 50% delle chiese evangeliche. La Società Biblica Colombiana sta collaborando con varie organizzazioni per distribuire letteratura cristiana tra i più poveri e i bambini inoltre, controlla la distribuzione su larga scala di centinaia di migliaia di libri.
b) Radio cristiana. Gli evangelici hanno un limitato accesso alla radio nazionale e nessun accesso alla televisione. Tuttavia, sei stazioni radio evangeliche – incluso HCJB (Ecuador), TWR (Bonaire) e High Adventure (USA) – trasmettono 686 ore a settimana in spagnolo. La HCJB trasmette anche mezz’ora a settimana in lingua Inga Queqhua.
c) Il film Jesus è disponibile in spagnolo e sta per essere tradotto in altre 4 lingue. Il film è stato utilizzato da 11 missioni e denominazioni per l’evangelizzazione e un gran numero di Colombiani ha avuto occasione di vederlo.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                      Traduzione di Eliseo Manduzio

1. La Chiesa sta crescendo rapidamente in un clima di criminalità, anarchia, terrore e di omicidi. Da una piccola minoranza nel 1960 (0,6% della popolazione), gli evangelici crebbero quasi al 5% nel 2000 e il numero dei carismatici è stimato intorno al 17% della popolazione. Questa crescita è miracolosa, considerando che i cristiani sono spesso gli obiettivi dei trafficanti di stupefacenti, di guerriglieri, paramilitari e altri. Come aumenta il peccato in Colombia, così la grazia di Dio sovrabbonda.
2. Dio sta raggiungendo i meschini e i più disperati. La prigione di Bellavista è una prigione di massima sicurezza a Medellìn, è sovente chiamata “l’inferno sulla terra”, nella prigione gli omicidi superano la percentuale di un caso al giorno. Attraverso la preghiera e la coraggiosa testimonianza di alcuni credenti consacrati a Dio, la prigione ha assistito ad una straordinaria conversione a Cristo da parte di parecchi criminali incalliti, infatti, un gran numero di detenuti è ora credente, spesso le catene di preghiera di 24 ore raggiungono il loro scopo. Lo spirito omicida che era in tutti è sparito e le condizioni brutali migliorarono. Ora l’Istituto Biblico che è stato formato all’interno della prigione, addestra i detenuti per il ministero, una volta che verranno rilasciati.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 95,45
Non religiosi 2,72
Altri 0,82
Etnie tradizionali 0,70
Bahaisti 0,15
Musulmani 0,11
Ebrei 0,02
Indù 0,02
Cinesi 0,01
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Cattolica 2.700 20.106.000 38.000.000
Avventista del 7* giorno 698 154.329 360.000
Testimoni di Geova 1.480 102.873 260.000
Missione pan-americana 470 30.000 150.000
Santi degli ultimi giorni (Mormoni) 248 86.826 145.000
Chiese di casa del NT 2.000 60.000 130.000
Missione internazionale carismatica 1 43.333 130.000
Assemblee di Dio 523 23.243 112.294
Crociata cristiana 250 25.000 100.000
Associazione di chiese interamericane 145 30.000 90.000
Vangelo Quadrangolare 1.300 40.000 75.000
Alleanza cristiana e missionaria 217 22.672 72.305
Associazione cariaba di chiese evangeliche 620 26.286 46.000
Convenzione battista di Colombia 121 14.201 40.000
Associazione di chiese evangeliche di EC 120 5.200 13.000
Altre denominazioni [158] 6.191 418.276 981.827
Affiliati doppi -211.640 -400.000
Totale Cristiane [173] 17.084 20.976.000 40.395.000
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA