DATI

CAPITALE: Thimphu
GOVERNO:
Monarchia costituzionale
POPOLAZIONE:
757 042
LINGUE: Dzonkha; usato anche largamente il nepali
ETNIE: Drukpa 63% (divisi in 12 gruppi); nepali 30% e altri 7%
AREA TOTALE:
38 394 kmq
CONTINENTE: Asia

…uno fra i Paesi meno evangelizzati al mondo…

1. Il Bhutan è uno fra i Paesi meno evangelizzati al mondo, soprattutto a causa di una forte politica di emarginazione religiosa adottata dal Governo centrale, la quale non ha fatto altro che rafforzare il potere del Buddismo. Preghiamo per la liberazione spirituale di questa nazione.
2. Non ci fu traccia di testimonianza Cristiana fino al 1965. Seguirono 25 anni più permissivi nei quali indiani e ed altri espatriati bhutanesi ebbero l’opportunità, tramite la ONG (Organizzazione Non Governativa), di diffondere la “Buona Novella”. Si videro i primi risultati, e di conseguenza le dure restrizioni da parte del Governo furono subito ripristinate. Nonostante ciò, attualmente esistono alcune comunità autorizzate che possiedono edifici propri. Pregate per la crescita della Chiesa nel Bhutan.
3. La maggioranza Drukpa è di fede buddista, ed i Cristiani non sono che poche centinaia. I credenti sono stati emarginati, dispersi e privati di gran parte della loro libertà di culto; alcuni di essi hanno perfino sofferto a causa della fede. Pregate che i fratelli si facciano forza e rendano testimonianza ad ogni gruppo etnico presente in Bhutan.
4. I nepalesi presenti in Bhutan sono perseguitati e oppressi.
Le gravi vessazioni subite e la soppressione della loro cultura e della loro lingua hanno causato rabbia e timore nei cuori di questa gente, nonché sospinto oltre 100.000 persone a cercare rifugio nei campi profughi. Pregate per un nuovo Governo che eserciti il potere con saggezza, perseguendo la pace e la libertà per ogni abitante del Paese.
5. La popolazione nepalese in Bhutan ha accettato il Vangelo e fin dal 1970 le conversioni avvengono assiduamente. Nella parte meridionale del Paese esistono alcuni locali di culto e diversi altri gruppi di credenti si riuniscono in abitazioni private. Molti Cristiani nepalesi hanno subìto molestie e persecuzioni. Preghiamo per loro.
6. Le agenzie missionarie hanno opportunità di operare nei lebbrosari e nella sanità in genere, nell’agricoltura e nei programmi di formazione, ma ad una sola condizione: non diffondere il Vangelo! Poiché la lebbra è ormai stata quasi sconfitta, queste organizzazioni vengono via via destituite; ma alcuni piani di soccorso continuano ancora. Pregate affinché la silenziosa testimonianza dei cristiani delle varie missioni (TLM, Interserve, Norwegian Santal Mission, etc.) produca frutti, e che dal Governo sia consentito un più agevole accesso al Paese. “Pregate il Signore della messe” affinché più operai siano sospinti in Bhutan, ottenendo i visti occorrenti. La GFA possiede un piccolo istituto biblico in India, al confine con il Bhutan: preghiamo!
7. I credenti indiani sono attivi nell’evangelizzazione e diffondono letteratura cristiana ai turisti dal Bhutan. Molti di questi hanno conosciuto il Signore così. Pregate per nuove conversioni fra i bhutanesi. Pregate anche che gli studenti bhutanesi in India, o in altri Stati del mondo, possano venire a conoscenza del Vangelo.
8. La distribuzione della letteratura cristiana è possibile nel Paese, ma solo in modo limitato (tramite conoscenze personali e via posta). Pregate che le diffusioni ad opera dell’EHC e della GFA possano portare frutto.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001).                                                       Traduzione di Jonathan Prete

La scuola Drukpa (uno dei gruppi in seno alla scuola Kagyu del Buddhismo tibetano e facente parte del Buddhismo Mahayana) è la religione di Stato. Il Bhutan è l’unico paese a professare come religione ufficiale la forma del buddhismo detta Mahayana. Il buddhismo ha giocato un ruolo fondamentale nella storia e nello sviluppo delle strutture sociali; tuttora riveste un importante ruolo sia per il grande peso del clero all’interno della società (fino a pochi decenni fa monopolista di fatto della cultura, in quanto unicamente nei monasteri era possibile ricevere l’istruzione) sia per l’importanza assegnata ai valori religiosi anche nell’azione politica. L’induismo è la fede dominante dei territori meridionali. In alcune parti limitate del Paese si professano il Bön, l’animismo e lo sciamanesimo.

Da Wikipedia

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Buddisti 72,04
Indù 23,00
Mussulmani 4,00
Tradizionali etniche 0,50
Cristiani 0,46
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congreg. Membri Affiliati
Chiese indigene in case 2.045 3.200
Chiesa dei Credenti (GFA) 80 2.000 3.000
Altre chiese indigene 21 1.062 1.700
Cattolica 1 451 600
Altre denominazioni [2] 9 633 1.200
Totale Cristiane [6] 111 6.191 9.700

Dati Operation World, 2001
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA