DATI

CAPITALE: Bruxelles
GOVERNO:
 Monarchia parlamentare federale
POPOLAZIONE:
10.414.336
LINGUE: Olandese (ufficiale) 60%, Francese (ufficiale) 40%, Tedesco (ufficiale) meno del 1%
ETNIE: Fiammingi 58%, Valloni 31%, misti ed altri 11%
AREA TOTALE:
30.528 kmq
CONTINENTE: Europa

1. Il Belgio è una nazione profondamente divisa. Il suo territorio è stato, per 2000 anni, luogo di divisione culturale tra il mondo germanico e il mondo latino. È stato anche a lungo oppresso e combattuto da tutte le nazioni circostanti. Sebbene unite nella cultura cattolica, le rivalità e i risentimenti tra i Valloni e i Fiamminghi colorano l’uso del linguaggio, l’economia, la politica, la vita religiosa e l’ottica mondiale di entrambe le comunità. Pregate che i leader nazionali, ad ogni livello, possano lavorare con successo per l’unità della nazione. Senza questa unità si potrebbe verificare lo smembramento della nazione.
2 La chiesa protestante si sta riprendendo solo ora dalla distruzione delle sue 600 congregazioni da parte dell’Inquisizione spagnola nel XVI secolo. Pregate che la luce del Vangelo possa splendere chiaramente ancora una volta, prevalendo su paure e pregiudizi, e attraendo molti.
3. La popolazione è culturalmente cattolica ma si sta rapidamente secolarizzando. Sebbene il 90% sia classificato come cattolico, il 71% è stato battezzato e la frequenza alla messa è precipitata all’11% della popolazione. Nel 1998 un sondaggio ha rivelato che il 37% dei Belgi non frequenta una chiesa e solo il 57% si è dichiarato cattolico. La chiesa affronta quattro crisi principali – il declino di persone impegnate e così di debole influenza, mancanza di studenti nei seminari e defezioni di massa. Il numero dei preti si è quasi dimezzato dal 1960, e l’età media è di 64 anni. Il movimento carismatico ha portato nuova linfa, ma ha avuto un’influenza scarsa e poco duratura.
4. La nazione è stata scossa negli anni ’90 dall’esposizione di cerchie di pedofili brutali, alcune con pratiche sataniche, che hanno raggiunto i livelli più alti della società. Anche le chiese cristiane sono state colpite. Questo ha portato ad una profonda sfiducia nei confronti dei leader politici e religiosi. C’è una rapida ascesa del neo-paganesimo e dell’occultismo. Pregate che queste opere delle tenebre possano essere fermate, smascherate e che molti possano trovare la libertà in Gesù.
5 Il protestantesimo è cresciuto con difficoltà negli ultimi 30 anni. La crescita di evangelici, e specialmente di gruppi pentecostali e di un’ala evangelica della più grande Chiesa Protestante Unita (EPUB), che è liberale, ha controbilanciato il drammatico declino di questi anni. I maggiori problemi che hanno bisogno di una soluzione sono:
a) La divisione tra l’EPUB e i network evangelici è stata accresciuta dagli sforzi del primo di parlare a nome di tutti i protestanti al governo.
b) Il rafforzamento della comunione e ministeri collegati tra le varie denominazioni. L’Evangelische Alliantie è stata formata nelle Fiandre nel 1980, la Fédération des Evangéliques nella Vallonia nel 1989 e un corpo a carattere nazionale nel 1994. Pregate anche che si formi un effettivo corpo Protestante-Evangelico. La mancanza di unità non aiuta ad ottenere credibilità a carattere nazionale e neanche ad avere un responso migliore.
6. La mancanza di pastori e lavoratori cristiani belgi, e specialmente fiamminghi ha un effetto negativo sulla crescita della chiesa. Solo il 40% delle congregazioni dove si parla il fiammingo ha un pastore del posto. Pregate affinché questo cambi e che molti belgi siano chiamati al ministero. Pregate anche per queste importanti istituzioni d’addestramento biblico: Heverlee (da seminari fino a dottorati); l’Institut Biblique Belge per chi parla francese nella zona del Charleroi e il Seminario Teologico Continentale AoG (francese e inglese). Ci sono diverse piccole scuole fiamminghe part-time. L’AoG esercita il suo efficace ministero ICI TEE da Brussels, servendo la chiesa in tutta Europa e oltre.
7. Visione per la crescita. I sondaggi nazionali DAWN nella Vallonia (1996) e nelle Fiandre (1998) hanno rivelato chiaramente il bisogno di fondare chiese:
a) dei 308 distretti amministrativi delle Fiandre, 116 non avevano una testimonianza evangelica.
b) dei 281 distretti amministrativi della Vallonia, 168 non avevano una testimonianza evangelica nel 1996. Pregate per la mobilitazione della chiesa in questo vasto impegno.
8. Obiettivi da raggiungere entro il 2015 che hanno bisogno di preghiera:
a) Incrementare il numero delle chiese francofone (Progetto Gabriel) da 415 a 1.417.
b) Incrementare il numero delle chiese fiamminghe da 253 a 590. La fondazione di chiese in Belgio è un processo lento e lungo – c’è libertà, ma è difficile farsi ascoltare.
c) Nel 2000, le chiese fiamminghe pentecostali (VVP) si sono poste l’obiettivo di fondare 120 chiese entro il 2015.
d) La continua visione del BEM di distribuire pacchetti contenenti un Vangelo con una spiegazione personale ad ognuno in Belgio. Nel 1999 circa il 45% della popolazione era stato raggiunto. Il progetto East Flanders nel 1996 che ha avuto successo, quello a Liège nel 1998 e nelle Fiandre dell’Ovest nel 1999 saranno ripetuti in altre provincie. Le squadre di OM Love Europe e un crescente numero di chiese locali stanno aiutando in questo progetto. BEM pianifica di fondare 50 chiese entro il 2015.
9. Sfide specifiche:
a) Il Belgio, come nazione, è spiritualmente uno dei paesi più bisognosi in Europa.
b) Le province con il bisogno più grande — Brabant fiammingo e le Fiandre Orientali, anche il Liège francofono, il Namur e Lussemburgo.
c) Brussels è una città strategica. Il 29% è costituito da stranieri e l’8% è musulmano. Il 5,9% è composto da evangelici e oltre il 3% da protestanti storici. Molte delle chiese più grandi sono di minoranze etniche – specialmente congolesi. Sono molti i bisogni spirituali delle comunità diplomatiche, commerciali ed eurocrate. Ora ci sono crescenti network di preghiera tra loro e per loro. L’associazione Full Gospel Businessmen ha avuto un impatto significativo.
d) Antwerp ha solo 40 congregazioni evangeliche — una grande porzione pur non essendo fiammingo. La maggioranza delle comunità ebraiche vive in città — una coppia di missionari opera tra loro. Non c’è una chiesa per i 20.000 marocchini presenti.
e) I nord africani (in predominanza marocchini) sono aumentati attraverso l’immigrazione legale ed illegale — la maggioranza vive nelle aree urbane più povere. Sono quasi tutti musulmani ma ora ci sono due congregazioni dove si parla l’arabo. AWM e BEM hanno due coppie che operano tra loro, ma c’è bisogno di più collaboratori. ‘Good news by telephone’ ha provveduto un metodo efficacie di testimonianza, e si sta pianificando il ministero ‘Good news by radio’.
f) I turchi e i curdi si sono dimostrati difficili da raggiungere con il Vangelo. C’è una piccola comunità di credenti.
g) I cantoni di lingua tedesca al confine orientale venivano trascurati dagli evangelici fino a poco tempo fa — ora ci sono due chiese BEM.
h) La popolazione studentesca di 135.000 in 17 università e collegi è la sfida più grande. IFES ha un ministero in 8 università fiamminghe (Ichthus con 120 studenti coinvolti) e in 5 università di lingua francese (GBU), ma l’iscrizione totale in ciascuna delle due branche è di 50 persone. Pregate per il ministero evangelistico di OM in cooperazione con questi gruppi e nel ministero d’insegnamento nei gruppi IFES; c’è una coppia nello staff.
10. Media cristiani — pregate per un loro uso effettivo:
a) La letteratura cristiana viene prodotta dal SU, dalla Biblical Literature Fellowship (BLF, 18 collaboratori), OM e le AoG. BLF ha una grande macchina da stampa e ha pubblicato oltre 500 titoli.
b) Le librerie cristiane sono 17 (10 in francese, 7 in olandese) in Belgio — BEM ne ha 7.
c) Radio e TV cristiane. Un totale di 1 ora di trasmissione televisiva e 5,5 ore di trasmissioni radio vengono prodotte dall’ERTS nelle TV fiamminghe e nei canali radio.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                 Traduzione di Dario Caracciolo

1. La lenta, ma decisa crescita della piccola testimonianza evangelica — specialmente tra le denominazioni pentecostali.
2. Le aree fiamminghe hanno avuto a lungo meno evangelici rispetto al sud, dove si parla il francese, ma negli ultimi 10 anni hanno vissuto la crescita più grande. Molto è stato fatto attraverso i vari ed efficaci ministeri del BEM e l’opera dei pentecostali.
3. Un crescente reciproco rispetto tra i protestanti storici e la rete evangelica. È stato formato un organismo a carattere nazionale protestante-evangelico (ARPEE/CACPE) che rappresenterà sia gli evangelici che i protestanti al governo.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 67,66
Non religiosi/altri 28,22
Musulmani 3,60
Buddisti 0,29
Ebrei 0,21
Bahaisti 0,02
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Cattolica [2] 3.962 6.060.606 8.000.000
Testimoni di Geova 377 26.408 53.000
Ortodossa greca 12 29.197 40.000
Protestante unita 105 4.700 27.000
Carismatica indipendente [10] 140 3.600 11.000
Unione di evangelici liberi [3] 110 4.000 10.000
Pentecostale indipendente 90 3.000 8.300
Unione di pentecostali (WP) 40 3.250 6.500
Assemblee di Dio [2] 70 3.527 5.794
Chiesa di Dio (Cleveland) 15 2.000 3.968
Unione di battisti evangelici 33 1.000 2.500
Altre straniere 18 900 2.300
Chiesa riformate [3] 8 135 1.800
Fratelli esclusivi [3] 20 790 1.450
Fratelli aperti 21 850 1.130
Altre denominazioni [69] 250 25.600 57.700
Cattolici disaffiliati -1.590.000 -2.100.000
Totale cristiane [103] 5.271 6.169.562 8.232.500
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA