DATI

CAPITALE: Luanda
GOVERNO:
 Governo transitorio, nominalmente un multiparty democratico con un forte sistema presidenziale
POPOLAZIONE: 
12.263.596
LINGUE: Portoghese (ufficiale), Bantu e altre lingue africane
ETNIE: Ovimbundu 37%, Kimbundu 25%, Bakongo 13%, mestico (mix di Europei e Nativi Africani) 2%, Europei 1%, altri 22%
AREA TOTALE: 
1.246.700 kmq
CONTINENTE: Africa

1. L’incessante guerra dal 1962 è stata devastante. I 25 anni di guerra civile sono diventati una battaglia scrupolosa per il potere usando programmi di sussidio, gli NGO e le popolazioni civili sofferenti come armi da guerra. Le mine anti-uomo superano in numero la popolazione, e dal 1999 c’erano 100.000 amputati. Un arruolamento forzato di giovani è molto diffuso. Gran parte della popolazione rurale è fuggita nelle aree urbane a causa di una diffusa carestia. Le ferite psicologiche, sociali e spirituali sono ancora più nocive e durature. Preghiamo per:
a) La guarigione della nazione ad ogni livello.
b) Una pace duratura e un governo giusto sensibile al benessere della popolazione.
c) Per coloro che stanno cercando di alleviare la sofferenza eliminando le mine, ricostruendo le infrastrutture, le case, gli ospedali, le scuole e le chiese. In molte aree la distruzione è oltre l’80%. Sono coinvolte molte agenzie includendo WVI, il Fondo TEAR e un consorzio di chiese e agenzie chiamato Church Action in Angola.
2. Luanda e altre grandi città sono diventate la casa delle popolazioni rifugiate che vivono disperatamente. Molti bambini orfani o abbandonati lottano per sopravvivere; molte vittime della guerra chiedono l’elemosina aggressivamente nelle strade. Preghiamo per le chiese e le agenzie che cercano di alleviare la loro sofferenza.
3. I Cristiani hanno sofferto ostracismo, abuso, discriminazione e un’aperta persecuzione per molti decenni. Nei primi 10 anni dopo l’indipendenza c’è stata un’intensa persecuzione dei Cristiani, dozzine di pastori e migliaia di credenti sono stati martoriati o rapiti, e molte chiese sono state deliberatamente distrutte. Molti semplici Cristiani sono stati fedeli e hanno testimoniato. Come risultato, le congregazioni sono aumentate in entrambe le aree: UNITA e MPLA, durante il conflitto. I culti erano proibiti, e nonostante la loro disperazione e destituzione centinaia di migliaia di persone hanno creduto nel Signore Cristo Gesù. Preghiamo che questa crescita possa continuare e portare alla totale evangelizzazione del paese.
4. La chiesa non è emersa illesa e ha bisogno di molte preghiere — specificatamente per:
a) L’amore che superi le appartenenze alle tribù e le violente politiche che si sono alimentate, spesso dividendo i Cristiani.
b) Il perdono dei perpetuatori di violenze e dei Cristiani che si sono compromessi sotto pressione.
c) La fine delle restrizioni statali e della manipolazione, e l’emergenza di una vera libertà di religione. Solo a circa la metà delle 150 denominazioni è stata garantita la registrazione.
d) Che la gente sia come Cristo, vivendo in un modo santo essendo seguaci del Signore Gesù che annuncia il Vangelo agli increduli, e avendo una passione per raggiungere i loro vicini delusi e apatici.
e) L’unità nel Vangelo. L’Alleanza Evangelica dell’Angola collega 10 denominazioni per azioni coordinate, ma a causa della guerra funziona difficilmente.
5. La mancanza di leader istruiti e devoti è il problema che più limita la crescita e la maturità della chiesa. I risultati — molti leader combattono tra di loro, ci sono divisioni, legalismi trascurabili, compromessi e peccati condonati. Molti non sono liberi da tutti gli aspetti della stregoneria. Per anni, piccoli insegnamenti formali potevano essere dati, ma ora ci sono sette scuole bibliche e quattro seminari (Ecumenici, Evangelici [a Lubango, AEF, AME, AIM], Battisti e Cattolici in Luanda). Preghiamo per l’arrivo di fondi, strutture, biblioteche e, su tutto, insegnanti devoti e per l’effettiva crescita spirituale e ministero di coloro che sono istruiti.
6. I non raggiunti e i bisognosi:
a) La confusione ha anticipato una veduta dei bisogni. Questa è una richiesta urgente, specialmente per la traduzione della Bibbia. C’è un continuo lavoro di traduzione in cinque lingue, ma almeno 21 sono senza Scritture o traduttori.
b) Popolazioni specifiche ancora da evangelizzare. Molte sono nelle regioni aride e isolate del sud e del sud-ovest confinanti con la Zambia (i Mashi/Mbwela, Mbukushu, Ngankala) e la Namibia (Herero, Kwangali, Nyaneka e varie persone della tribù San). Le principali missioni coinvolte sono YWAM, SIM (AEF) e AME.
7. I giovani e i bambini sono spiritualmente privati dentro e fuori le chiese. Il Marxismo unicamente propagato nei primi anni non è più insegnato, ma gli atteggiamenti negativi verso la religione ancora rendono difficile qualsiasi testimonianza Cristiana nelle scuole, e hanno scoraggiato le chiese dall’iniziare la scuola domenicale e i gruppi giovanili. Preghiamo per:
a) Le scuole primarie e secondarie, che siano rese accessibili per insegnamenti religiosi e per attività della scuola domenicale.
b) Le chiese affinché ritrovino la visione di evangelizzare ed educare i bambini e i giovani.
c) Gli studenti universitari affrontano le inquietudini universitarie e l’inevitabilità dell’arruolamento nelle forze armate. Preghiamo per il ministero di IFES con 3 gruppi e uno staff.
8. La vita e la testimonianza della forza missionaria debilitata attraverso anni di sofferenza è stata una buona testimonianza. Preghiamo per un continuo ministero nelle chiese da parte di YWAM (33), MAF (22), AME (20), SIM (15), tutti i Battisti (13), Fratelli (9) e altri. Preghiamo che la nuova generazione di missionari possa essere rialzata per ricostruire il paese, ristabilire i culti, fortificare la Chiesa ed evangelizzare aree e persone non ancora raggiunte. Preghiamo per la preparazione dei visti e per il favore agli occhi del governo. Preghiamo anche per la loro sicurezza e fruttuosità in questi tempi disperati e pericolosi.
9. I media e i ministeri di supporto:
a) La Società biblica è attiva e coinvolta nella traduzione delle Scritture in 9 lingue, e in nuove traduzioni in Luchazi, Umbundu e Kongo. C’è una grande richiesta di Bibbie, ma la profonda povertà limita le vendite. Non c’è più un grande impedimento all’importazione o distribuzione di Bibbie. Ai Gedeoni è permesso di distribuire Nuovi Testamenti negli ospedali, ma non negli hotel, scuole o prigioni.
b) La letteratura Cristiana è insufficiente e poca è disponibile in Portoghese e ancora meno nelle lingue indigene.
c) Le trasmissioni radio raggiungono il Paese in sette lingue indigene dal TWR in Swaziland e anche in Portoghese.
d) Il film Jesus è disponibile in lingua Portoghese, Kongo, Kwangali e Kwanyama, ma ce ne è bisogno in altre 20 lingue. Preghiamo per il loro completamento ed uso effettivo.
e) GRN ha fatto registrazioni in 30 lingue e dialetti.


(da Operation World, Patrick Johnstone e Jason Mandryk, 2001)                                                      Traduzione di Dario Caracciolo

1. Il fallimento del Comunismo nell’eliminare la Cristianità.

2. La crescita della Cristianità biblica nonostante la terribile sofferenza e privazione.

Dati sulle Religioni

Religione % Popolazione
Cristiani 94,07
Etnie tradizionali 4,96
Non religiosi/altri 0,95
Bahaisti 0,01
Buddisti 0,01
Dati aggiornati al 2001, fonte Operation World

(che si autodefiniscono cristiane)

Chiese Congregazioni Membri Affiliati
Cattolica 260 4.571.429 8.000.000
Assemblee di Dio 431 190.000 600.000
Kimbanguist 165 165.017 500.000
Congregazione evangelica 1.405 182.609 420.000
Fratelli cristiani 1.200 170.000 350.000
Evangelica di sud-ovest Angola (AME) 938 75.000 170.000
Metodista unita 400 100.000 150.000
Testimoni di Geova 343 35.000 140.000
Nuova Apostolica 350 70.000 140.000
Anglicana [2] 300 45.000 90.000
Chiesa di Dio 113 35.000 80.000
Evangelica battista [2] 57 35.928 60.000
Evangelica di sud Angola (SIM) 194 17.483 50.000
Evangelica pentecostale 346 25.974 40.000
Battista libera 40 20.000 38.000
Evangelica unita 268 20.359 34.000
Mennonita 27 4.000 8.000
Altre denominazioni [116] 1.156 116.100 268.000
Affiliati doppi -104.000 -208.000
Totale Cristiane [137] 9.800 5.992.000 11.264.000

Dati aggiornati al 2010, fonte Operation World

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA